Mer

26/06

Cinema Lumière - Sala Scorsese > 10:45

BAARA

Souleymane Cissé
Introduced by

Souleymane Cissé

Info sulla
Proiezione

Mercoledì 26/06/2019
10:45

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

BAARA

Scheda Film

Credo che l’interesse del film derivi soprattutto dalla capacità di descrivere i problemi di una classe operaia in formazione. Mi è sembrato importante affrontare una questione cruciale per il futuro del nostro paese. Come si articoleranno i rispettivi problemi dei contadini e del futuro proletariato? Dobbiamo interrogarci sul modo in cui questa classe sociale parteciperà allo sviluppo del nostro paese.
Per me il personaggio centrale non è veramente l’ingegnere, sebbene svolga un ruolo importante perché ha una coscienza politica. Il personaggio centrale è il facchino. Appartengono alla stessa generazione, ma uno ha avuto la fortuna di ricevere una buona istruzione, l’altro no. Però si somigliano, ed è per questo che ho dato loro lo stesso nome. Nel nostro paese il divario tra intellettuali e massa non è molto profondo. […] Ho scritto la sceneggiatura in carcere, durante il caso Den Muso.

Souleymane Cissé, “Jeune cinéma”,
115, 1978

Baara propone una critica del sindacalismo che non era mai stata tentata dal cinema africano, un po’ come Finye offre uno sguardo sui regimi militari dell’Africa. Realizzato con il sostegno dell’Institut National de l’Audiovisuel francese, Baara compie un’incursione cinematografica a Bamako, osservando la vita quotidiana con un’attenzione estrema per i dettagli. […] I vari elementi che operano nel film vengono unificati dalla strategia narrativa adottata, specificamente connessa alla visione marxista della storia come essenzialmente collettiva. Per esempio, pur non scartando il senso d’identità individuale, Baara esprime la forza solidale della collettività. Quest’ultima è la prospettiva più vasta a cui il film aspira, e anche quando le motivazioni e le reazioni sono analizzate attraverso singoli personaggi l’impegno collettivo non viene mai sacrificato.

Nwachukwu Frank Ukadike, Black African Cinema, University of California Press, Berkeley 1994

Cast and Credits

Scen.: Souleymane Cissé. F.: Étienne Carton de Grammont, Abdoulaye Sidibé. M.: Andrée Davanture. Mus.: Lamine Konté. Int.: Balla Moussa Keïta (Makan Sissoko), Baba Niare (il facchino Balla Diarra), Boubacar Keïta (l’ingegnere Balla Traoré), Oumou Diarra (moglie dell’ingegnere), Ismaïla Sarr (il decano dei lavoratori), Oumou Koné (Djénéba), Fanta Diabaté, Ibrahim Traoré. Prod.: Les Films Cissé. 35mm. D.: 91’. Col.

Fespaco 1979. Pillole di festival

Durata: 10'
Versione del film

Versione francese

Audio
Muto
Edizione
2019