Dom

23/06

Cinema Lumière - Sala Scorsese > 10:45

LES BICOTS-NÈGRES, VOS VOISINS

Med. Hondo
Introduced by

Aboubakar Sanogo

Precede Intervista a Med Hondo, 1975

Info sulla
Proiezione

Domenica 23/06/2019
10:45

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

LES BICOTS-NÈGRES, VOS VOISINS

Scheda Film

Riprendendo le tematiche di Soleil Ô, Les Bicots-nègres analizza le condizioni di vita dei lavoratori africani emigrati in Francia alla metà degli anni Settanta. Il film può essere considerato un classico esempio di ‘sovradeterminazione’ cinematografica composto da sette sequenze che esplorano rispettivamente: le possibilità di rappresentazione cinematografica in Africa (sequenza iniziale), la dissonanza storica attraverso la dialettica tra passato e presente (la sequenza dopo i titoli di testa), un flashback ambientato alla vigilia dell’indipendenza africana (il ricevimento immaginario in giardino), le difficoltà del post-colonialismo, la ricognizione delle condizioni di vita dei lavoratori immigrati e delle azioni intraprese per trasformarle, e una sequenza finale che si chiude circolarmente ritornando alle sue premesse.
In Les Bicots-nègres, Med Hondo interviene sul duplice fronte di cinema e storia tramite la produzione di quella che potremmo definire un’immagine indocile. Nel cinema di Med Hondo, l’immagine indocile si propone di fare, disfare e talvolta superare sia il cinema, sia la storia. Formalmente agnostica, rifiuta la falsa dicotomia tra documentario e finzione accogliendoli entrambi con perfetta equanimità. In dissenso con l’implicita ingiunzione contro l’intento pedagogico nel cinema (“se vuoi mandare un messaggio c’è la Western Union”), Hondo ne convoca creativamente il fascino discreto e lo dispiega proficuamente in forma saggistica, respingendo ogni tentativo di emarginarlo.
Fedele allo sperimentalismo, Les Bicots-nègres evidenzia una qualità anticipatrice che paradossalmente denuncia la tirannia del nuovo e sollecita la distruzione del vecchio. Chiaro e convincente nella sua analisi della dominazione nella storia e nel cinema, il film occupa il presente. Assumendo la forma della storia stessa, mette in discussione la storia come dominazione, la storia della dominazione e la dominazione storica delle modalità cinematografiche prestabilite. Si potrebbe affermare che alcune delle vie tracciate quattro decenni fa da questo film devono ancora essere sfruttate appieno o superate.

Aboubakar Sanogo

Cast and Credits

Scen.: Med Hondo. F.: Jean Boffety, François Catonné. M.: Michel Masnier. Mus.: Catherine Le Forestier, Mohamed Ou Mustapha, Frank Valmont, Louis Zavier. Int.: Armand Abplanalp, Jean Berger, Claude Debord, Ahmed Hasmaou, Sally N’dongo, Mohamed Ou Mustapha, Jacques Thébault, Bachir Touré, Frank Valmont. Prod.: Les Films du Soleil. 35mm. D.: 100’. Bn.

Intervista a Med Hondo, 1975

Durata: 4'
Versione del film

Versione francese

Audio
Muto
Edizione
2019