Sotto le stelle del cinema: il programma completo

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Sotto le stelle del cinema,
Bologna – Piazza Maggiore, 18 giugno – 15 agosto,
Promosso dalla Cineteca di Bologna nell’ambito di bè bolognaestate

Da Un tram che si chiama desiderio a Il Padrino: l’icona di Marlon Brando. E poi i cento anni di Dino Risi, a partire dal nuovo restauro del suo cult Il sorpasso.

La Cineteca di Bologna è pronta ad alzare il sipario di Piazza Maggiore: più di 50 serate Sotto le stelle del cinema, per una manifestazione, realizzata nell’ambito di bè bolognaestate, dal carattere unico, capace di raccogliere ogni sera d’estate migliaia di persone davanti ai grandi classici della storia del cinema o alle proposte più particolari e interessanti della produzione più recente.
Sotto le stelle del cinema tornerà in Piazza Maggiore da sabato 18 giugno, per accompagnare il pubblico fino al 15 agosto compreso (inizio proiezioni ore 21.45) e incrocerà il programma serale del festival Il ‪#‎CinemaRitrovato‬ (in programma dal 25 giugno al 2 luglio).
Sotto le stelle del cinema, manifestazione ideata e realizzata dalla Cineteca di Bologna, nell’ambito di bè bolognaestate, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna, è resa possibile anche quest’anno grazie ai contributi istituzionali (Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema, Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura), da quelli della Fondazione Carisbo e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, di Gruppo Hera, prezioso main sponsor ormai da molte edizioni.

Una manifestazione cresciuta nel cuore della città e dei cittadini, coinvolgendo sempre nuove realtà che ne consentono la realizzazione. Ai nuovi apporti degli sponsor – Lloyds Farmacia, Vodafone, Noema Life, Mielizia, Mutua Salsamentari, Alcisa – si affiancano le grandi riconferme di Camst, Lega Coop e Ascom Bologna, e i sostegni consolidati di Unipol Banca, Mare Termale Bolognese, Ordine degli Ingegneri di Bologna, Ottica Garagnani, Alce Nero.

Si rinnovano poi le collaborazioni istituzionali con l’Università di Bologna, l’Alliance Française, il Teatro Comunale di Bologna (che porterà la sua orchestra in Piazza Maggiore, per due serate dedicate a Charlie Chaplin e Buster Keaton), Tper.

E con l’illustrazione del cartellone 2016 di Sotto le stelle del cinema, era logico presentare anche la prima immagine della campagna promozionale per il Cinema Modernissimo, affidata al disegnatore francese Vincent Mahé.
Il progetto del Cinema Modernissimo ha raccolto l’entusiasmo di moltissime realtà nazionali e internazionali, a iniziare da Unindustria, entrata nella nuova società per la gestione del futuro Modernissimo. Ad essa si uniscono il contributo della Fondazione del Monte, i Donor come la casa di produzione e distribuzione francese Gaumont, realtà del mondo imprenditoriale come Marchesini Group, Pelliconi Group, Bonfiglioli Riduttori, Noema Life, Unicredit; i supporter Unipol Banca, Lloyds Farmacia, IBC movie, Mare Termale Bolognese, GD, Cergas, Brunelleschi Parrucchieri; il sostegno del Circolo Aziendale GD, Nute Partecipazioni, Ottica Garagnani.

Un’edizione 2016, questa di Sotto le stelle del cinema, che si preannuncia ricca di ospiti:

  • Giorgio Diritti (20 giugno) per l’anteprima del suo documentario Bologna 900;

  • Nicolas Seydoux (Gaumont), Frédérique Bredin (CNC) e il cantante Ruggero Raimondi (23 giugno) per il restauro di Carmen di Francesco Rosi;

  • Thierry Fremaux (24 giugno) per la serata dedicata ai fratelli Lumière;

  • Jean-Claude Carrière (27 giugno) per il restauro di Valmont di Miloš Forman, di cui è sceneggiatore;

  • Gianfranco Rosi (12 luglio) per Fuocoammare, vincitore dell’ultimo Festival di Berlino;

  • Claudia Llosa (13 luglio) per Il canto di Paloma;

  • Carlo Lucarelli, Manetti Bros. e Giampaolo Morelli (15 luglio) per la serata Ispettori e Commissari;

  • Valeria Golino (16 luglio) per Miele;

  • Matteo Garrone (17 luglio) per Il racconto dei racconti;

  • Gianni Zanasi (18 luglio) per Non pensarci;

  • Pietro Marcello (19 luglio) per Bella e perduta;

  • Giuseppe Gaudino (20 luglio) per Per amor vostro;

  • Antonio Medici (21 luglio) per La famiglia Belier di Éric Lartigau;

  • Uberto Pasolini (26 luglio) per Still Life.

    Venerdì 24 giugno in concomitanza con l’inaugurazione in prima nazionale della mostra Lumière‬! L’invenzione del cinematografo nel Sottopasso in Piazza Re Enzo, assisteremo alla ricostruzione (grazie ai restauri del laboratorio L’‪‎Immagine Ritrovata‬) del primo programma presentato al pubblico nella storia del cinema, commentato dal vivo da ‪Thierry Fremaux‬, curatore a sua volta della mostra.

    Scopri il programma completo nel .pdf qui sotto; a fianco, l’immagine realizzata dall’illustratore francese Vincent Mahé per il Cinema Modernissimo:

    Programma Piazza Maggiore 2016 modernissimo_mahe_giugno_2016