27/06/2018

Cinefilia Ritrovata: focus su Napoli che canta

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Gli approfondimenti critici di Cinefiliaritrovata.it dalla sezione Napoli che canta. Omaggio a Elvira Notari e Vittorio Martinelli.

E’ Piccerella di Elvira Notari:
E’ Piccerella (1922) è un dramma passionale in cui non esiste lieto fine per nessuno, tutto per l’instancabile bisogno di libertà di Margaretella, ragazzina bisognosa di attenzioni materiali e amore carnale; Margaretella non vuole un uomo stabile: sciupa, straccia gli uomini e li cambia come gli scialli nel suo armadio”
Leggi l’articolo di Alessia Carcaterra

Vedi Napule e po’ mori di Eugenio Perego:
“All’insolenza ostentata della mala femmina Margaretella si contrappone qui l’eterno e dolce sorriso de ‘a Pupatella; l’immoralità di un amore corrotto è sostituita da un amore dolce e sincero”.
Leggi l’articolo di Yann Esvan