EMI DE SICA: ‘MIO PADRE SI SENTÌ SEMPRE UN REGISTA ALLE PRIME ARMI’

“- Una delle lettere più belle inizia con ‘Cara Emi, sono le 5 del mattino…’
– Era il suo orario preferito, quei pochi minuti di calma che precedevano un ciak importante. Papà aspettava che tutto fosse pronto per girare e si dedicava alla corrispondenza con me. Mentre era sul set, scriveva una lettera al giorno. Era un fatto privato, ma lui mi disse che, se avessi voluto, potevo pubblicarle. E credo che sia una maniera unica per raccontarne il genio“.

Martedì 30 giugno si è tenuta alla Libreria Coop Ambasciatori la presentazione del libro ‘Cara Emi, sono le 5 del mattino…’. Lettere dal set, a cura di Alberto Crespi (Laterza, 2015), alla presenza del curatore e di Emi De Sica, figlia di Vittorio, nel ciclo Il Cinema Ritrovato all’Ambasciatori. Otto Libri Sotto Le Stelle.
Continua a leggere l’intervista a Emi De Sica di Pierfrancesco Pacoda (Il Resto del Carlino): carlino_300615_a

Leggi la nostra recensione al volume.

Foto di Margherita Caprilli