Cinefilia Ritrovata: focus su ‘Bachelor’s Affairs’

Due punti di vista su Bachelor’s Affairs di Alfred L. Werker a cura della redazione di Cinefiliaritrovata.it.

Bachelor’s Affairs di Alfred L. Werker è quindi una commedia romantica di quel più ampio genere che, negli anni trenta, tentava di far dimenticare al suo pubblico la Depressione ed i problemi che essa portava con sé. Così in quel mondo tutto dorato, che questo film ritrae, è immancabile il lieto fine, così come sono indubbi i begli abiti, le lussuose ambientazioni déco e la vita pacifica e serena, nonostante le piccole avversità di un matrimonio sbagliato”.
Leggi l’articolo di Carolina Caterina Minguzzi

“Non stiamo parlando ancora della cosiddetta “regia invisibile“ tipica degli Hawks o del ‘Lubitsch touch’, quanto di una quasi totale subordinazione dell’immagine al parlato, con la prima che si limita a dare volti e scenografie alle battute e movimento alla derivazione teatrale; erano del resto, quelli del primo lustro del cinema sonoro, anni in cui la commedia – fino a quel momento abituata a creare comicità con la fisicità della slapstick più o meno moderata, con l’utilizzo di ogni dettaglio del piano e dello spazio dell’inquadratura e con l’esaltazione dei volti e dei corpi – doveva ancora prendere le misure al sonoro, finendo quasi vittima di una bulimia di parole”.
Leggi l’articolo di Edoardo Peretti