Cinefilia Ritrovata, Cinema Ritrovato 2017: il recupero dell’epica

I post di CinefiliaRitrovata.it dedicati al Cinema Ritrovato. Come ogni anno il magazine della Cineteca di Bologna seguirà da vicino – e con sguardo critico – gli appuntamenti più salienti in programma.

Cinema Ritrovato 2017: il recupero dell’epica

L’epica ritrovata: si potrebbero riassumere così le proiezioni che ieri sera hanno coinvolto, emozionato, entusiasmato il pubblico in Piazza Maggiore di fronte a due capolavori assoluti: il Prologo de La Roue di Abel Gance (1923), anticipazione del restauro condotto dalla Fondazione Jérôme Seydoux-Pathé che vedremo integralmente nel 2019, e forse il più celebre dei film meno visti della storia del cinema, La corazzata Potëmkin del maestro Ejzenštein (1925).

Si dice che l’epica, non solo come modo di narrazione, ma soprattutto come esperienza, appartenga all’epoca antecedente la modernità: quei tratti di unicità, di totalità, di poeticità che ne costituiscono i tratti essenziali verrebbero meno con la frantumazione psichica della vita urbana, contemporanea, con l’isolamento dell’individuo che perderebbe un senso di appartenenza nei confronti di una comunità.

Continua a leggere il pezzo di Beatrice Seligardi