Il Cinema Ritrovato Kids & Young

Programma e note a cura di Schermi e Lavagne

 

Durante tutto l’anno Schermi e Lavagne, il dipartimento educativo della Cineteca di Bologna, accompagna i bambini alla scoperta della storia del cinema con proiezioni, laboratori e incontri per le scuole e le famiglie. Il Cinema Ritrovato è il momento conclusivo di un percorso per chi segue le nostre attività, ma è anche una preziosa occasione di scoperta per chi si avvicina al cinema e alla sua storia per la prima volta: durante il festival i bambini hanno a disposizione uno spazio dedicato, la Cinnoteca, in cui si alternano spettacoli e laboratori, e la Sala Cervi, dove si svolgono le proiezioni a loro rivolte.
Con il passare degli anni, l’appuntamento con Il Cinema Ritrovato Kids ha iniziato a richiamare anche gli accreditati internazionali del festival, in un incrocio di pubblici che rispecchia l’interesse suscitato da film ritenuti, spesso superficialmente, ‘per bambini’. Un esempio, nel programma di quest’anno, è il focus dedicato a Emanuele Luzzati e Giulio Gianini. Ad aprire l’omaggio una tavola rotonda con Sergio Noberini, direttore del Museo Luzzati di Genova, Eric Rittatore (Associazione Cartùn) e Carla Rezza Gianini, moglie di Giulio. Un’ampia retrospettiva mostrerà l’ecletticità di Gianini e Luzzati e le diverse influenze artistiche alla base di opere celebri come Il flauto magico. Sono inoltre previsti un laboratorio per realizzare un breve film d’animazione con la tecnica del découpage utilizzata da Luzzati e altre attività pomeridiane dedicate ai piccoli spettatori.
Dall’Europa dell’Est arrivano due rassegne dedicate rispettivamente allo storico studio d’animazione russo Souyzmultfilm, e ad opere prodotte dai paesi del blocco orientale prima della caduta del Muro: Cartoni oltre Cortina, già presentato a Sottodiciotto Film Festival, propone infatti titoli provenienti da ex Jugoslavia, Cecoslovacchia e Polonia, alcuni dei quali inediti in Italia. E proprio dalla Polonia giunge, grazie alla consolidata collaborazione con la Filmoteka Narodowa di Varsavia, una selezione di corti d’animazione dello studio Se-Ma-For restaurati nel 2016.
Presentiamo in versione restaurata anche alcuni corti realizzati tra il 1936 e il 1941 dai fratelli Dave e Max Fleischer, creatori di personaggi immortali come Betty Boop e Braccio di ferro.
All’insegna del cinema sperimentale si inaugura invece la speciale collaborazione con il Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio di Musica G.B. Martini di Bologna: alcuni studenti musicheranno un programma di corti, dal vivo o con una colonna sonora registrata in studio.
Per i ragazzi dai 16 ai 19 anni, torna anche quest’anno la possibilità di partecipare al blog Cinefilia Ritrovata, sotto la supervisione di Roy Menarini: cinque studenti delle scuole superiori di Bologna seguiranno il festival in veste di spettatori e redattori, realizzando interviste e recensendo i film in programma. I contributi migliori saranno pubblicati sul blog nella sezione ‘Sguardi inediti’.

Elisa Giovannelli