Cinema Ritrovato Kids 2015

Schermi e Lavagne, il dipartimento educativo della Cineteca di Bologna, organizza insieme a Paper Moon Associazione una serie di iniziative per permettere al pubblico più giovane di conoscere la storia del cinema e i suoi protagonisti attraverso esperienze creative e coinvolgenti. Con il dupluce scopo di valorizzare la fruizione collettiva di un’opera cinematografica e scoprire i dietro le quinte delle immagini in movimento.
Con dieci giorni di programmazione, ottanta film tra corto e lungometraggi, e una decina di laboratori per bambini, quest’anno Il Cinema Ritrovato Kids è ancora più ricco: con il loro accredito personale i bambini potranno accedere a tutte le iniziative loro dedicate. Le proiezioni, in programma dal 24 giugno al 4 luglio, saranno organizzate in rassegne con film di ieri e di oggi accomunati da un filo rosso tematico. Alcuni film muti saranno accompagnati dal vivo in sala al pianoforte. Dopo le proiezioni i bambini potranno sperimentare i dispositivi ottici del precinema, scoprire trucchi ed effetti speciali dei pionieri della settima arte, creare nuove storie a partire da quelle viste sul grande schermo e persino festeggiare i quarant’anni della Pimpa. Potranno inoltre visitare una cabina di proiezione professionale e maneggiare la pellicola. Nel giorno conclusivo del festival si cimenteranno con i loro genitori nella costruzione di piccole automobili, con quali accedere a un vero drive-in riservato ai giovanissimi cinefili.

Per i più grandicelli abbiamo pensato a una serie di iniziative di avvicinamento alla storia e al linguaggio del cinema. La Summer School di Giovani Filmmaker permetterà ai ragazzi maggiori di dodici anni di realizzare, nel corso di cinque mattinate, un corto passando attraverso tutte le fasi della creazione di un film: dalla stesura del soggetto alla sceneggiatura, dall’attribuzione dei ruoli nella troupe allo studio dei costumi, dalle riprese al montaggio. Daniele Furlati condurrà Musica per immagini, un workshop su tre pomeriggi rivolto a ragazzi maggiori di quattordici anni che abbiano già padronanza di uno strumento musicale. Lo scopo sarà rimusicare un celebre cortometraggio del passato per poi esibirsi in una performance live nel corso di una delle proiezioni ufficiali del festival.
Torna infine anche quest’anno, dopo il successo delle precedenti edizioni, Parole e voci dal Festival: un gruppo di giovani appassionati tra i 16 e i 20 anni, sotto la supervisione di Roy Menarini e il coordinamento di Luisa Ceretto, parteciperanno ai lavori di redazione del blog Cinefilia Ritrovata: seguiranno il festival giorno per giorno, realizzaando interviste ai protagonisti e recensendo alcuni film. I contributi più interessanti e originali saranno pubblicati sul blog.

Elisa Giovannelli