Gio

27/06

Auditorium - DAMSLab > 14:15

DUTCH ANGLE: CHAS GERRETSEN & APOCALYPSE NOW

Baris Azman
Introduced by

Baris Azman

Info sulla
Proiezione

Giovedì 27/06/2019
14:15

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

DUTCH ANGLE: CHAS GERRETSEN & APOCALYPSE NOW

Scheda Film

All’inizio di quest’anno in cui ricorre il 40° anniversario di Apocalypse Now, il cinema KINO Rotterdam e il Nederlands Fotomuseum hanno unito le forze per riportare alla luce l’archivio del fotografo olandese Charles ‘Chas’ Gerretsen. Negli anni Settanta Gerretsen diventa improvvisamente famoso in tutto il mondo, anche se la sua produzione è ancora esigua. Nel 1973 scatta la sua foto più celebre e pubblicata, ritraendo il generale e dittatore cileno Pinochet. Con questa e altre immagini scattate prima, durante e dopo il colpo di stato e la morte del presidente Salvador Allende, vince il premio Robert Capa Gold Medal nel 1974. Gerretsen, che ha iniziato a viaggiare da ragazzo, continuerà a farlo per tutta la vita. Tra il 1965 e il 1972 vive nel Sud-Est asiatico facendo il fotografo di guerra in Vietnam, Cambogia e Laos. Nel 1975 si trasferisce a Hollywood, dove lavora come fotografo per vari studios fino al 1989. Nel 1976 Francis Ford Coppola gli chiede di fotografare tutto quello che accade sul set del suo nuovo film.
Quel lavoro è rimasto in gran parte inedito. Il documentario racconta la storia di Gerretsen e allo stesso tempo mostra il suo lavoro suggestivo e viscerale sul set offrendo un nuovo straordinario punto di vista sul capolavoro coppoliano. Il documentario una lunga intervista con Gerretsen e oltre 150 istantanee di quel cast stellare. Mostra inoltre personaggi e perfino alcune scene scartate nelle versioni finali del film.

Gian Luca Farinelli

Cast and Credits

Scen.: Baris Azman. Mus.: Julian Edwardes. F.: Richard Spierings. Int.: Chas Gerretsen, Jan de Vries, Züleyha Azman, Baris Azman, Martijn van den Broek. Prod.: Züleyha Azman, Baris Azman per KINO Rotterdam, Nederlands Fotomuseum. DCP. D.: 40’. Col.