Mer

28/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 10:30

THOMAS GRAALS BÄSTA FILM

Mauritz Stiller
Introduced by

Jon Wengstrom

Accompagnamento al piano di

Gabriel Thibaudeau

Info sulla
Proiezione

Mercoledì 28/06/2017
10:30

Sottotitoli

Versione originale con traduzione simultanea in cuffia

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

THOMAS GRAALS BÄSTA FILM

Scheda Film

Nell’estate del 1916 Mauritz Stiller lasciò il cinema per dedicarsi al teatro (dopo Vingarne e Balettprimadonnan, entrambi proiettati a Il Cinema Ritrovato nel 2016) e vi fece ritorno un anno dopo con Thomas Graals bästa film.
In seguito al successo di Terje Vigen (C’era un uomo) di Victor Sjöström, la AB Svenska Biografteatern cambiò strategia produttiva. Ben presto anche Stiller avrebbe diretto film ambientati in paesaggi spettacolari e tratti da famose opere letterarie che celebravano l’interazione tra l’Uomo e la Natura. Ma continuò anche a girare commedie d’ambientazione urbana, come i due Thomas Graal ed Erotikon (1920).
In Thomas Graals bästa film il carattere metacinematografico di Vingarne appare pienamente sviluppato, tanto da diventare l’elemento centrale del film. La storia si incentra su uno sceneggiatore – deliziosamente interpretato dal regista Victor Sjöström – alla disperata ricerca di un’idea per il prossimo film. La commedia offre il ritratto caricaturale di un magnate del cinema e la parodia di un dramma della povertà tipicamente svedese, contiene allusioni alla censura e nelle didascalie si rivolge direttamente agli spettatori.
La protagonista femminile è interpretata dalla brillante Karin Molander, ancora una volta nei panni di una donna indipendente e volitiva. Particolarmente memorabili sono le scene ironiche in cui si esercita davanti allo specchio e i primi provini.
L’anno dopo Stiller diresse un seguito intitolato Thomas Graals bästa barn, e nel 1922 lo sceneggiatore Gustaf Molander girò un terzo film liberamente ispirato a quelli di Stiller, Thomas Graals myndling.

Jon Wengström

Cast and Credits

Scen.: Harald B. Harald [Gustaf Molander]. F.: Henrik Jaenzon. Scgf.: Axel Esbensen. Int.: Victor Sjöström (Thomas Graal), Karin Molander (Bessie), Albin Lavén (il padre di Bessie), Jenny Tschernichin-Larsson (la madre di Bessie), William Larsson (Masey), Axel Nilsson (Johan). Prod.: AB Svenska Biografteatern 35mm. L.: 1087 m. D.: 53’ a 18 f/s. Bn

KAPTEN GROGG VID NORDPOLEN

Scheda Film

Probabilmente ispirandosi all’animatore americano Winsor McCay, l’illustratore Victor Bergdahl realizzò Trolldrycken (La pozione magica) nel 1915. Considerato il primo esempio d’animazione svedese, il film mostra un uomo che fuma un sigaro e svuota una bottiglia di liquore mentre i diversi stadi del suo delirio sono accompagnati da apparizioni di figure fantastiche. L’anno dopo Bergdahl girò la prima di tre animazioni ispirate all’ambiente del circo, Cirkus Fjollinski, e il primo dei tredici film con il personaggio di Kapten Grogg, irascibile capitano di lungo corso con un debole per l’alcol e le avventure straordinarie.
I film su Kapten Grogg costituiscono uno dei primi esempi di serie animata incentrata su un personaggio ricorrente e divennero subito popolari anche all’estero, soprattutto in Germania. Spesso misogini e talvolta apertamente razzisti, i film su Grogg conservano una grande grazia visiva e sono ricchi di idee brillanti. Il più elaborato è När Kapten Grogg skulle porträtteras del 1917, dove lo stesso Bergdahl in carne e ossa interagisce con il personaggio illustrato, il quale si reca nello studio dell’artista per farsi fare il ritratto.

Jon Wengström

Cast and Credits

Prod.: AB Svenska Biografteatern 35mm. L.: 220 m. D.: 11’ a 18 f/s. Bn

NÄR KAPTEN GROGG SKULLE PORTRÄTTERAS

Titolo Internazionale
When Captain Grogg Was Going to Have His Portrait Made
Regia: Victor Bergdahl
Anno: 1917
Paese: Svezia
Durata: 7’ a 18 f/s'
Versione del film

Didascalie svedesi

Audio
Muto
Edizione
2017

FANDEN I NØTTEN

Titolo Internazionale
The Devil in the Nut
Regia: Ola Cornelius
Anno: 1917
Paese: Norvegia
Durata: 3’ a 18 f/s'
Versione del film

Didascalie norvegesi

Audio
Muto
Edizione
2017