Ven

03/07

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 10:15

THE DESPOILER

Reginald Barker
Accompagnamento al piano di

Neil Brand

 

 

 

 

Amico o nemico

La Triangle Motion Picture Company, fusione delle tre produzioni indipendenti Kay-Bee, Fine Arts e Keystone, viene fondata nel 1915 da Thomas H. Ince, David W. Griffith e Mack Sennett. Ince è già all’epoca una delle figure più potenti dell’industria cinematografica americana, forse il primo grande produttore; ingaggia attori e registi di talento e di successo, come William S. Hart, Frank Borzage e Reginald Barker, attribuendo a se stesso un’ampia percentuale del profitto e del merito. Con la conseguenza, per esempio, che Reginald Barker, regista nel 1915 di film come The Italian, The Despoiler e The Coward, non riceverà mai la considerazione che certamente avrebbe meritato.
The Despoiler, film di sapiente costruzione visiva, ben recitato da Enid Markey e Frank Keenan, è guastato dallo stesso razzismo paranoide che troviamo nei due caposaldi della produzione americana dell’anno, Nascita di una nazione e The Cheat. Considerato perduto finché non ne è stata ritrovata una copia di distribuzione francese del 1917 intitolata Châtiment, il film è stato restaurato nel 2010 dalla Cinémathèque française. Secondo la documentazione del restauro curata da Clarissa Brochti e Loïc Arteaga, con la supervisione di Camille Blot-Wellens, la versione francese era leggermente più corta dell’originale (1405 metri contro 1738) e il contenuto profondamente alterato dalla riscrittura delle didascalie. Il luogo degli eventi, originariamente un regno vagamente denominato Balkania, diventa, come da prima didascalia, “la regione di confine tra Turchia e Armenia”. L’ufficiale francese Damien, che manda orde di orientali all’attacco della città di Tournaisse, viene ribattezzato Von Werfel e risulta ora un ufficiale tedesco che spedisce gli alleati curdi contro la città armena di Kerouassi. Non possono esserci dubbi sui motivi delle varianti: connettere il film ai massacri di armeni, assiri e greci in Turchia e fare propaganda antitedesca. Marc Vernet nota che anche la versione del 1915 probabilmente presentava già riferimenti antigermanici, metafora delle atrocità commesse dai tedeschi in Belgio nei primi mesi di guerra (Damien e Tournaisse sarebbero allusioni alle due città belghe di St. Damien e Tournai), e che la versione del 1917 venne probabilmente realizzata negli Stati Uniti, non in Francia, e redistribuita per preparare il pubblico all’entrata in guerra.

Mariann Lewinsky

 

 

 

Info sulla
Proiezione

Venerdì 03/07/2015
10:15

Sottotitoli

Versione originale con traduzione simultanea in cuffia

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

THE DESPOILER

Cast and Credits

Prod.: Kay-Bee · 35mm. L.: 1246 m. (incompleto, l. orig.: 1738 m). D.: 60’ a 18 f/s. Col.

LES GOUMIERS ALGÉRIENS EN BELGIQUE, 30.6.1915

Anno: 1915
Paese: Francia
Durata: 10'
Versione del film
Didascalie francesi
Audio
Muto
Edizione
2015