Mar

26/06

Piazzetta Pier Paolo Pasolini > 22:15

NAPLES AU BAISER DE FEU – PROIEZIONE CON LANTERNA A CARBONE

Serge Nadejdine

Canzoni napoletane scelte, arrangiate ed eseguite da Guido Sodo (mandolino, mandoloncello e voce) e François Laurent (chitarra)

Ingresso libero.

Prenotazioni: cinetecadirezione@cineteca.bologna.it

051 2195333 (dal 23 giugno)

(In caso di pioggia, la proiezione si sposterà in Sala Mastroianni)

Info sulla
Proiezione

Martedì 26/06/2018
22:15

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

NAPLES AU BAISER DE FEU

Scheda Film

Serge Nadejdine è uno dei tanti cineasti russi giunti in Francia dopo la rivoluzione. Della sua attività in patria non si sa quasi nulla: nato nel 1880, sarebbe stato attore e anche regista di qualche film prima del 1917, ma il suo nome non risulta in alcun repertorio. Più certa è la sua attività di maestro di ballo e inscenatore di alcuni spettacoli al teatro imperiale Aleksandrinskij di San Pietroburgo. In Francia girò quattro film, tra il 1924 e il 1925, poi il suo nome scomparve completamente. Mentre i film di molti suoi colleghi più noti e celebrati oggi sono da considerarsi perduti, i quattro di Nadejdine sono fortunamente giunti fino a noi e nelle condizioni migliori, dopo un accurato restauro della Cinémathèque française.

Nadejdine venne a Napoli a girare Naples au baiser de feu nel 1924, portandosi dietro due attori la cui scelta appare perfetta: Gina Manès, nei panni della seducente Costanzella e il truculento Gaston Modot in quelli di un mendicante imbroglione. Il film non ha nulla da invidiare alla produzione della Notari, di Rotondo o di Del Colle: Nadejdine porta la macchina da presa in una Napoli anni Venti in tutto il suo solare splendore e la sua tragica condizione sociale; da notare la presenza in un’inquadratura di Teresa Fusco, la ‘zi Teresa’ del celebre ristorante del Borgo Marinari dove si svolgono varie scene.

Naples au baiser de feu non superò l’esame alla censura: a quasi un secolo di distanza ripariamo al torto.

Vittorio Martinelli

 

 

Cast and Credits

Sog.: dal romanzo omonimo di Auguste Bailly. F.: Maurice Forster, Gaston Chelle. Int.: Gina Manès (Costanzella), Gaston Modot (Pinattucchio), Aline Dunin (Sylvia d’Andia), Georges Charlia (Antonio Arcella), Vera Kanchielova (la marchesa d’Andia). Prod.: Films Legrand 35mm. L: 1497 m (incompleto, l. orig.: 1880 m). D.: 66’ a 20 f/s. Col.