Sab

02/07

Cinema Lumière - Sala Scorsese > 16:40

HÄGRINGEN

Peter Weiss

Info sulla
Proiezione

Sabato 02/07/2022
16:40

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

Prenota

HÄGRINGEN

Scheda Film

Il restauro digitale del film è stato eseguito dallo Svenska Filminstitutet nel 2014 a partire da un duplicato negativo 35mm. Per il trasferimento sonoro è stata usata la colonna sonora ottica di una copia 35mm. Il grading è stato eseguito utilizzando come riferimento una copia di distribuzione originale. Unico lungometraggio di Peter Weiss, straordinario film sulle ventiquattr’ore di un giovane nella città di Stoccolma, Hägringen incorpora elementi di precedenti corti sperimentali e non-fiction del regista.
La bella sequenza d’apertura, in cui il protagonista entra nella città passando per strade e ponti deserti e attraversando un paesaggio industriale nella foschia mattutina, evoca una Stoccolma raramente raffigurata sullo schermo e introduce un insolito tipo di sinfonia urbana. Il film evita in buona parte gli stereotipi della città che si risveglia – l’apertura di negozi e bancarelle, i trasporti pubblici sovraffollati all’ora di punta – e si concentra invece sui tentativi dell’uomo di entrare non solo nella vita della città, ma più in generale nella società, i cui codici e significati gli sfuggono. Alla ricerca di un posto per sé, e nel tentativo di diventare letteralmente un pilastro della società, si ritrova nel mezzo di un enorme cantiere, e il film diventa così anche una testimonianza – splendidamente fotografata da Gustaf Mandal – del rimodellamento del centro cittadino, processo che devastò Stoccolma tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta.
Hägringen era un progetto di vecchia data. Weiss ne aveva pubblicato una prima stesura sulla rivista di categoria “Biografbladet” nel 1947, cinque anni prima di avventurarsi nella produzione cinematografica con i suoi primi corti sperimentali. Il regista e i suoi collaboratori autoprodussero il film, insieme alla Svenska AB Nordisk Tonefilm, e Weiss rivelò nelle interviste che l’acquisto della pellicola per le riprese era stato possibile grazie a un contributo della rivista “Film Culture”. Il film, girato tra la fine del 1958 e l’inizio del 1959, uscì nel novembre del 1959 e rimase in programmazione per soli dieci giorni in un piccolo cinema di Stoccolma. Il protagonista è interpretato dal futuro regista Staffan Lamm, che nel 1967, a Stoccolma, documenterà le sessioni del Tribunale Russell sulla Guerra del Vietnam.

Jon Wengström

Cast and Credits

Scen., M.: Peter Weiss. F.: Gustaf Mandal. Mus.: Lennart Fors. Int.: Staffan Lamm (il giovane uomo), Gunilla Palmstierna (la giovane donna), Birger Åsander (uomo col cappello), Lars Edström (uomo che ride), Tor-Ivan Odulf (uomo arrabbiato). Prod.: Peter Weiss, Gustaf Mandal, Helge Bylund, Édouard Laurot, Svenska AB Nordisk Tonefilm – DCP. D.: 82’. Bn