Dom

26/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 18:00

GEORGES BERR, COMÉDIE-FRANÇAISE/LES MISÉRABLES

Introducono

Manon Billaut (Fondation Jérôme Seydoux-Pathé per i film di George Berr) e Sophie Seydoux (Fondation Jérôme Seydoux-Pathé per Les Misérables)

Accompagnamento al piano di

Daniele Furlati (film di George Berr) e John Sweeney (Les Misérables)

GEORGES BERR, LA COMÉDIE-FRANÇAISE E IL CINEMA
Distribuito nel dicembre 1909, un mese dopo la presentazione di L’Assassinat du duc de Guise alla Salle Charras, Les Précieuses ridicules è la prima opera di Molière a essere adattata da Le Film d’Art. Con Le Légataire universel (tratto da Jean-François Regnard), uscito lo stesso mese, il film è anche una delle prime commedie a figurare nel catalogo della giovane casa di produzione. Quanto a Le Barbier de Séville, divenuto proprietà di Pathé dopo le difficoltà finanziarie di Le Film d’Art, sarà presentato nell’aprile 1910 con il marchio Série d’Art Pathé Frères.
Se gli inizi di Le Film d’Art nel 1908 sono segnati dalla difficoltà degli autori nello scrivere e scegliere le sceneggiature, l’adattamento delle opere di Molière e di Beaumarchais fa parte del repertorio dei sociétaire (membri principali) della Comédie-Française, e in particolare di Georges Berr. Autore della sceneggiatura di Les Précieuses ridicules, Berr interpreta un ruolo che è stato molte volte suo alla Comédie-Française, dove, secondo lo storico Jacques Richard, era un “eccellente servo comico”. Mascarille (Les Précieuses) e Figaro (Le Barbier) sono infatti i suoi ruoli più significativi. Diventato sceneggiatore e regista cinematografico a quarantatré anni, Berr mostra abilmente il suo valore sullo schermo. Incentra l’azione sui valletti e sceglie la scena più divertente della commedia per trasformarla in quella principale del film. Se sul palcoscenico era fondamentale la parola, Berr si affida solo a una gestualità sapientemente controllata. Gli effetti comici sono una questione di ritmo tra attori la cui abitudine a lavorare insieme palpita sullo schermo. Le loro prodezze, con nostro sommo divertimento, demoliscono il preconcetto secondo cui la recitazione di un sociétaire della Comédie-Française sarebbe enfatica ed eccessiva.
I due film sono stati restaurati nel 2021 dalla Fondation Jérôme Seydoux-Pathé a partire dai negativi originali conservati nelle sue collezioni e depositati alla Cinémathèque française nel 1951. I cartelli sono stati ricostruiti secondo i modelli Pathé d’epoca e con l’aiuto delle sceneggiature originali depositate da Pathé. Il restauro in 4K è stato eseguito presso il laboratorio L’Image Retrouvée, con il sostegno del CNC.

Stéphanie Salmon

LES MISÉRABLES
Adattamento in quattro episodi del romanzo più celebre di Victor Hugo, Les Misérables (1912) di Albert Capellani è un’opera eccezionale. Apparso nel 1862 e successivamente pubblicato a puntate su un quotidiano, il romanzo di Hugo, che è anche un’appassionata denuncia sociale, godette di un successo senza precedenti e fu molto popolare presso la classe operaia. Il vasto affresco storico e sociale offre una rappresentazione molto precisa della vita in Francia all’inizio dell’Ottocento. Attraverso il destino del galeotto Jean Valjean, Hugo analizza la natura umana e denuncia la condizione dei più poveri. L’interesse politico e popolare del testo portò a numerosi adattamenti. Già nel 1905 Capellani si ispirò a un episodio dei Misérables con la realizzazione di Le Chemineau. Quello stesso anno negli Stati Uniti Alice Guy girò On the BarricadeLes Misérables del 1912 è il primo adattamento del romanzo in forma lunga (3445 metri, corrispondenti a 2 ore e 40 minuti di film) e apre la strada alle versioni future (Henri Fescourt, 1925; Raymond Bernard 1934; Jean-Paul Le Chanois, 1958, etc). Dando un’impronta naturalista alle produzioni della Société cinématographique des auteurs et gens de lettres (SCAGL), dove è direttore artistico, Capellani ricorre soprattutto ad ambientazioni dal vero, utilizzando il teatro di posa di Vincennes solo per le ricostruzioni importanti. Le vie selciate di Parigi e l’ambientazione rurale della periferia donano al film un effetto intensamente realistico. Per avvicinarsi il più possibile alla realtà, nella costruzione delle scenografie nel teatro di posa Henri Ménessier si basò sulle ricerche documentarie del giovane Pierre Trimbach, allora aiuto operatore alla Pathé. Anche i costumi e i trucchi evidenziano l’accuratezza della ricostruzione. Questa importante produzione della SCAGL riunisce grandi star del teatro, in particolare Henry Krauss nel ruolo di Jean Valjean, ma anche Mistinguett (Éponine), che qui interpreta un ruolo molto distante da quelli per cui era nota. Alla naturalezza della loro recitazione, molto moderna, si accompagna la presenza di comparse e di attori non professionisti, soprattutto nelle scene di folla: straordinaria in questo senso la scena delle barricate, con le oltre novanta comparse che interpretano i soldati. Il film esce in quattro parti nel novembre 1912, in misura di un episodio alla settimana, ciascuno dedicato a un personaggio (Jean ValjeanFantineCosette e infine Cosette et Marius). Molte prime pagine della stampa specializzata pongono in evidenza gli attori e lo stesso Victor Hugo, il cui ritratto figura su molti manifesti del film. Lo scrittore è all’epoca, insieme a Louis Pasteur, il francese più ‘popolare’. Pathé da parte sua dispiega una notevole campagna pubblicitaria, pubblicando un libretto abbondantemente illustrato nonché la lista degli interpreti. Il primo numero del “Pathé-Journal” è d’altronde interamente dedicato al film. Negli Stati Uniti, dove Les Misérables è distribuito da Eclectic, marchio americano di Pathé, le recensioni sono altrettanto entusiastiche. È soprattutto grazie al successo di questo film che Capellani potrà affermarsi nell’industria cinematografica americana un anno dopo, lasciando la Francia in guerra per proseguire la propria carriera dall’altra parte dell’Atlantico.

Manon Billaut

Info sulla
Proiezione

Domenica 26/06/2022
18:00

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

Prenota

LE BARBIER DE SÉVILLE

Regia: [Georges Berr]
Anno: 1910
Paese: Francia
Durata: 13'
Versione del film

Didascalie francesi

Audio
Muto
Edizione
2022

LES PRÉCIEUSES RIDICULES

Regia: Georges Berr
Anno: 1909
Paese: Francia
Durata: 12'
Versione del film

Didascalie francesi

Audio
Muto
Edizione
2022

LE BARBIER DE SÉVILLE

Anno: 1910
Paese: Francia
Durata: 10'
Versione del film

Didascalie francesi

Audio
Muto
Edizione
2022

LES MISÉRABLES. 1ère epoque: Jean Valjean

Regia: Albert Capellani
Anno: 1912
Paese: Francia
Durata: 39'
Versione del film

Didascalie francesi

Audio
Muto
Edizione
2022

LES MISÉRABLES. 2ème epoque: Fantine

Regia: Albert Capellani
Anno: 1912
Paese: Francia
Durata: 39'
Versione del film

Didascalie francesi

Audio
Muto
Edizione
2022