Gio

30/06

Cinema Europa > 22:15

DEEP THROAT

Gerard Damiano
Introducono

Gerard e Christar Damiano e Andrea Meneghelli

Info sulla
Proiezione

Giovedì 30/06/2022
22:15

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

Prenota

DEEP THROAT

Scheda Film

Critici e commentatori – tutta la gente che contava – avevano già preso nota dell’esperienza di visione di Deep Throat. Anche se l’unico a esprimere un entusiasmo senza riserve era stato Al Goldstein, perfino coloro cui il film non era piaciuto – come Nora Ephron su “Esquire” – osservarono che non guardarlo sarebbe stato una negligenza culturale. Perché fu solo con l’esplosione dei film hardcore prima e dopo Deep Throat che la pornografia fu accessibile a un pubblico misto nelle sale generaliste. E fu solo nell’estate del 1973 che ebbi modo di vedere veri atti sessuali non simulati su uno schermo cinematografico. Oggi che i film pornografici sono normalmente accessibili sugli schermi più piccoli dei computer e dei televisori per una visione principalmente casalinga, è difficile capire l’impatto che il sesso esplicito al cinema ebbe sulla cultura di massa americana. Per farlo dobbiamo nuovamente riconoscere, come accadde con la proiezione di Thomas Edison del primo bacio della storia del cinema, il potere dell’ingrandimento offerto dal grande schermo al pubblico cinematografico. […] Deep Throat è la storia di Linda (interpretata da Linda Lovelace, all’anagrafe Linda Boreman), una ragazza normale dalla bellezza genuina, che non corrisponde a quelli che diventeranno gli stereotipi pornografici. Linda è un tipico prodotto della rivoluzione sessuale degli anni Sessanta. Considera il piacere sessuale importante per la propria realizzazione personale, ma finora è rimasta delusa. […] Dopo aver sperimentato senza successo con vari uomini si rivolge a un dottore (Harry Reams), il quale la informa che il suo clitoride si trova in fondo alla gola (un primo titolo alternativo era The Sword Swallower, “La mangiatrice di spade”). La fellatio profonda è la ‘cura’ subito praticata al medico. Mettendo da parte le tante analisi che sono state poi elaborate a proposito del film, compresa la mia, il principale ricordo che quella prima visione mi ha lasciato corrisponde a quello di gran parte delle persone che hanno visto per la prima volta un film pornografico in gruppo: quanto abbiamo riso. Sarebbe scorretto sottovalutare il ruolo svolto dall’umorismo goliardico di questo film nel rendere appetibili ai loro primi spettatori le proiezioni pubbliche di lungometraggi pornografici. Il film ci rassicurò dandoci la possibilità di ridere anziché ansimare; oppure, se ansimavamo, le risate ci aiutarono a mascherarlo. […] Il titolo stesso, Deep Throat, ancora prima della fama acquisita con lo scandalo Watergate, conferiva al film una patina di mistero e raffinatezza che lo affrancò dal circuito di Times Square per inaugurare la breve epoca del porno chic. Deep Throat si sarebbe rivelato il film indipendente più redditizio di sempre.

Linda Williams, Screening Sex, Duke University Press, Durham-London 2008

Cast and Credits

Sog., Scen., M., Mus.: Gerard Damiano. F.: João Fernandes. Scgf.: Len Camp. Int.: Linda Lovelace (sé stessa), Harry Reems (Dr. Young), Dolly Sharp (Helen), Bill Harrison (Mr. Maltz), William Love (Wilber Wang), Carol Connors (l’infermiera), Bob Phillips (Mr. Fenster). Prod.: Louis Peraino per Vanguard Productions. DCP. D.: 62’. Col.