Ven

01/07

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 16:45

CRAZY TO MARRY

James Cruse
Accompagnamento al piano di

Donald Sosin e alla batteria di Frank Bockius

Info sulla
Proiezione

Venerdì 01/07/2022
16:45

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

Prenota

CRAZY TO MARRY

Scheda Film

Il 28 agosto 1921 esce Crazy to Marry, l’ultimo film di Roscoe ‘Fatty’ Arbuckle, all’epoca l’attore più pagato di Hollywood. La pellicola sparisce rapidamente dagli schermi quando, dopo la morte dell’attrice Virginia Rappe, le associazioni di pubblica morale, già accanite contro Hollywood, e i giornali di Hearst montano uno scandalo. Arbuckle viene arrestato l’11 settembre con l’accusa di stupro e omicidio. È la fine della carriera di Roscoe Arbuckle e l’inizio della Motion Picture Producers and Distributors Association, alla cui guida è chiamato Will H. Hays. Il suo primo atto da presidente della neonata associazione è l’immediata cancellazione di tutte le proiezioni e le prenotazioni dei film di Arbuckle, per un totale di quasi diecimila contratti.
Dopo tre processi, il 12 aprile 1922 Arbuckle non solo viene prosciolto, ma riceve le scuse formali della giuria: “L’assoluzione non è sufficiente per Roscoe Arbuckle. Riteniamo che sia stato vittima di una grave ingiustizia […] Non c’era la minima prova che potesse connetterlo in alcun modo all’esecuzione di un crimine. […] Gli auguriamo la miglior fortuna e speriamo che il popolo americano vorrà accogliere il giudizio di quattordici uomini e donne che hanno riconosciuto Roscoe Arbuckle completamente innocente e lo hanno sollevato da tutte le accuse”. Sei giorni dopo, Hays diffida formalmente Roscoe Arbuckle dal lavorare ancora nel cinema americano. La diffida viene poi ritirata, ma l’ex divo comico rimane oggetto di un totale ostracismo, ormai una non-persona.
L’unica copia a oggi conosciuta di Crazy to Marry, mancante di due rulli su sei, è sopravvissuta negli archivi della Russia sovietica, dove il film, a partire dal 1925, venne più volte distribuito nelle sale. Grazie agli ottimi rapporti tra il Gosfil’mofond e Jacques Ledoux (1921-1988), direttore della Cinémathèque Royale de Belgique, durante la Guerra fredda molte copie nitrato di film non sovietici raggiunsero Bruxelles da Belye Stolby. Tra di esse è stata ritrovata una copia di Crazy to Marry, recentemente digitalizzato dalla Cinémathèque Royale de Belgique. Un ringraziamento particolare a Tamara Švedjuk per le didascalie delle parti mancanti.

Mariann Lewinsky

Cast and Credits

T. alt.: Three Miles Out. Sog.: Frank Condon. Scen.: Walter Woods. F.: Karl Brown. Int.: Roscoe ‘Fatty’ Arbuckle (dottor Hobart Hupp), Lila Lee (Annabelle Landis), Laura Anson (Estrella De Morgan), Edwin Stevens (Henry De Morgan), Lillian Leighton (Sarah De Morgan). Prod.: Famous Players-Lasky Corporation. DCP. D.: 50’. Bn