Ven

28/06

Piazza Maggiore > 21:45

APOCALYPSE NOW – FINAL CUT

Francis Ford Coppola
Introduced by

Francis Ford Coppola

Serata sostenuta da Gruppo Hera 

(In caso di pioggia, la proiezione si sposterà al Pop up Cinema Medica Palace)

Info sulla
Proiezione

Venerdì 28/06/2019
21:45

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

APOCALYPSE NOW – FINAL CUT

Scheda Film

Dato che l’originale di Apocalypse Now non era solo lungo ma anche insolito nello stile e nella sostanza per un film dell’epoca, abbiamo pensato di tagliare ove possibile non solo per questioni di tempo ma anche per tutto ciò che poteva sembrare ‘strano’. Una quindicina di anni dopo lo davano alla TV mentre mi trovavo in albergo, e dato che mi è sempre piaciuto l’inizio mi sono messo a guardarlo e ho finito per vedermelo tutto. Mi sono reso subito conto che il film non era strano come pensavo, ed era diventato più ‘contemporaneo’. Aggiungiamoci che molti (compreso il distributore) pensavano che fosse stato scartato tanto ottimo materiale. Tutto questo ha condotto a quello che è stato poi chiamato Apocalypse Now Redux […]. In quella versione veniva ripristinato tutto ciò che era stato tagliato. In seguito, quando mi chiedevano quale versione preferissi vedere in circolazione, mi capitava spesso di pensare che l’originale del 1979 fosse stato accorciato troppo brutalmente e che Redux fosse troppo lungo, così mi sono deciso a favore di quella che mi sembrava la versione perfetta, che è intitolata Apocalypse Now – Final Cut.

Francis Ford Coppola

Come i suoi colleghi George Lucas e (in minor misura) Steven Spielberg, Francis Ford Coppola ha esitato a chiudere il capitolo dei film che l’hanno reso famoso. Ma mentre le revisioni digitali di Star Wars e di E.T. sono state disprezzate da molti, nel 2001 Apocalypse Now Redux è stato trattato con rispetto dalla critica e dal pubblico. […]
In un’ottica che suona revisionista, il maestro spiega che Redux non era pensato come versione definitiva. Era semplicemente un’occasione per “rimettere tutto al suo posto”, nonostante si fosse reso conto che 202 minuti erano davvero troppi. Adesso ci è tornato su, e ha tenuto molte delle aggiunte di Redux riducendo e ritoccando qua e là: Apocalypse Now – Final Cut con i suoi 183 minuti (è mezz’ora più lungo della versione del 1979) è pensato per essere “perfetto così” […]. È stata anche l’occasione per applicare al film le moderne tecnologie, usando i sistemi Dolby Vision e Atmos per renderlo quanto più possibile viscerale e coinvolgente. È un’esperienza sensoriale straordinaria, con colori profondi e un suono sfaccettato che amplifica l’effetto ipnotico del film.

John DeFore, “The Hollywood Reporter”, 1 maggio 2019

Cast and Credits

Sog.: dal racconto Heart of Darkness (1899) di Joseph Conrad. Scen.: John Milius, Francis Ford Coppola. F.: Vittorio Storaro. M.: Walter Murch, Gerald B. Greenberg, Lisa Fruchtman. Scgf.: Dean Tavoularis. Mus.: Carmine Coppola, Francis Ford Coppola. Int.: Marlon Brando (colonnello Walter E. Kurtz), Robert Duvall (tenente colonnello Kilgore), Martin Sheen (capitano Benjamin Willard), Frederic Forrest (Jay ‘Chef’ Hicks), Albert Hall (Chief Phillips), Sam Bottoms (Lance Johnson), Laurence Fishburne (Tyrone ‘Mr. Clean’ Miller), Dennis Hopper (fotoreporter), G.D. Spradlin (generale Corman), Harrison Ford (colonnello Lucas). Prod.: Francis Ford Coppola per Omni Zoetrope. DCP 4K. D.: 183’. Col.