TONIGHT OR NEVER

Mervyn LeRoy

tr. l.: Stanotte o mai più. S.: dalla pièce teatrale Tonight or Never di Lili Hatvany. Sc.: Ernest Vajda. F.: Gregg Toland. Mu.: selezione di arie dalla Tosca di Giacomo Puccini. C.: Chanel, Parigi. In.: Gloria Swanson (Nella Vago), Melvyn Douglas (Jim Fletcher), Alison Skipworth (Marchesa Bianca San Giovanni), Ferdinand Gottschalk (Rudig), Robert Greig (Conrad), Warburton Gamble (Conte Albert von Gronac), Greta Meyer (Emma), Boris Karloff (il cameriere). P.: Samuel Goldwyn. 35mm. D.: 82’ a 24 f/s.

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

Gloria Swanson  interpreta il ruolo piuttosto improbabile di una diva dell’opera ungherese, Nella Vago, che sebbene tecnicamente straordinaria deve provare la passione amorosa per raggiungere una vera anima d’artista. Melvyn Douglas interpreta il presunto gigolò per il quale lei perde la testa. (…) Il regista LeRoy, prestato dalla Warner Bros. – First National, realizzò sette film nel 1931, inclusi Five Star Final e Little Caesar. Era apparso come strillone in un film della Swanson, The Prodigal Daughters del 1923. Aveva una provata esperienza in molti generi: benché questa vivace commedia sofisticata toccasse territori lubitschiani (lo sceneggiatore Ernest Vajda scrisse molti dei migliori film di Lubitsch), LeRoy maneggia abilmente questi materiali. Vajda fornì un soggetto brillante, pieno di sottili (e anche non sottili) allusioni sessuali. Tuttavia l’elemento più sorprendente di Tonight or Never è la fotografia di Gregg Toland. Quarto potere arriverà dieci anni dopo, ma la sua attitudine alla sperimentazione è qui del tutto evidente, con composizioni complesse e bizzarre.

Ed Carter, Tonight or Never, in AAVV, Fifth Annual Festival of Preservation, UCLA Film and Television Archive, 1993

Il film ebbe diversi tagli, rispetto alla versione originale girata da LeRoy, decisi da Samuel Goldwyn su richiesta del colonnello Jason J. Joy, direttore dello Studio Relations Department AMPP, il quale a sua volta seguiva le direttive di Will H. Hays in persona (nel 1930 era già ufficiosamente in vigore un codice, stilato dallo stesso Hays, per molti aspetti identico a quello celebre che diventerà effettivo a partire dal 1934). Nonostante questo, per l’Hollywood Reporter del 5 novembre 1931: “Tonight or Never andrà ad annoverarsi come uno dei più sexy, se non il più sexy, film di tutti i tempi. Inoltre, è di gran lunga il miglior film sonoro interpretato fin’ora da Gloria Swanson, una piuma sul cappello di Mervyn LeRoy, il cui berretto di regista è già rifinito di penne” (per un quadro delle modifiche subite dal film, si veda: Prima dei codici 2. Alle porte di Hays, a cura di Giuliana Muscio, Milano/Venezia, Ed. La Biennale di Venezia, Fabbri, 1999)

Copia proveniente da

Copia conservata nell’ottobre 1991, da un negativo nitrato immagine originale e dalle colonne negative ri-registrate