Cameo Kirby

John Ford

T. it.: Signore dei cammei; Sog.: dalla commedia di Harry Leon Wilson, Booth Tarkington; Scen.: Robert N. Lee; F.: George Schneiderman; Int.: John Gilbert (Cameo Kirby), Gertrude Olmstead (Adele Randall), Alan Hale (Colonnello Moreau), Jean Arthur (Ann Playdell), William E. Lawrence (Colonnello Randall), Richard Tucker (cugino Aaron); Prod.: William Fox; Pri. pro.: 21 ottobre 1923. 16mm. L. or.: 7 bobine. L.: 601 m. D.: 60’ a 22 f/s. Bn.

 

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

 L'influenza di D. W. Griffith su Ford pervade Cameo Kirby, colorito melodramma con John Gilbert, ambientato nel Sud prima della Guerra Civile. Fu il primo film per il quale Ford si vide assegnare un budget di serie A e il primo in cui si firmò "John" e non "Jack", indicando un livello superiore di ambizione artistica e una maggiore spinta verso la rispettabilità. Adattando l'opera teatrale di Harry Leon Wilson e Booth Tarkington su un giocatore d'azzardo tra battelli fluviali e saloon, Ford trova nell'elegante e audace Kirby uno dei suoi "cattivi buoni".  Kirby tenta di salvare dalle insidie la famiglia della sua innamorata (Gertrude Olmstead), ma deve affrancarsi dalla fama di baro. Duelli e altre gesta temerarie si mescolano alla trama romantica, costruendo un intreccio intricato e melodrammatico girato con uno stile che sconfina nell'operistico. Benché la trama drammatica sia abbastanza enfatica, il magistrale senso della composizione di Ford e le ambientazioni lussureggianti offrono spesso belle immagini, come le scene del fiume filmato attraverso le fronde degli alberi che ondeggiano al vento. La sequenza visivamente ricca di una corsa di battelli fluviali fu in seguito cannibalizzata da Ford per Steamboat Round the Bend (trad. lett.: Il battello pazzo, 1935), e le scene di inseguimento con schiere di uomini a cavallo lanciati alla carica non solo evocano The Birth of a Nation (in cui lo stesso Ford interpretò un membro del Ku Klux Klan) ma anticipano i film più tardi del regista sulla Cavalleria. Cameo Kirby segna il debutto cinematografico di Jean Arthur. Impiegata qui in una particina, sarà la protagonista di The Whole Town's Talking (Tutta la città ne parla, 1935).

“È come se gli uomini e le donne del periodo che precedette la Guerra Civile rivivessero nel pieno vigore e bellezza della loro gioia di vivere. Si colloca tra i migliori film dell’anno.” “Exhibitors’ Trade Review”, 1923

Copia proveniente da