Ven

30/06

Piazza Maggiore > 21:45

STEAMBOAT BILL, JR.

Charles Reisner
Introduced by

Cecilia Cenciarelli e Tim Lanza

Musiche eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, composte e dirette da Timothy Brock

Serata sostenuta da Lamborghini
(In caso di pioggia, la proiezione si sposterà al Teatro Manzoni, Via Dè Monari, 1/2)

Info sulla
Proiezione

Venerdì 30/06/2017
21:45

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

STEAMBOAT BILL, JR.

Scheda Film

Il film, nel suo complesso, appartiene ancora in pieno al grande ciclo dei capolavori di Keaton, e non è inferiore a nessun altro: anzi, è dei migliori. Basterebbe, alla bellezza e alla gloria di questo film, la ricostruzione ambientale, dove l’umile America provinciale, ritardataria, ottocentesca, è sentita così poeticamente: il vecchio vaporetto in opposizione al nuovo; il villaggio sul fiume; la bottega del barbiere e quella del merciaio; il posto di polizia. E la definizione dei personaggi principali, così perfettamente individuati. Un grande ciclone risolve e chiude il film. Non possiamo non ricordare che Keaton nacque nel 1895 in un villaggio che si chiamava Pickway, o Piqua, nel Kansas. “In perfetto stile keatoniano – scrive Emilio Cecchi – “Pickway, il paesello natio, non appena i Keaton furono partiti, era stato soffiato via da un ciclone, e cancellato per sempre dalla carta geografica e dalla faccia del mondo”. Per questo Keaton diceva sempre, con aria comicamente sconsolata, che non era nato in nessun posto. L’idea originale del soggetto di Keaton ruotava attorno a un’inondazione. “Eravamo pronti a girare quando Harry Brand [supervisore di produzione] disse che l’idea non gli piaceva e andò dritto da Joe Schenck. Nel 1927 il Mississippi aveva rotto gli argini e i cinegiornali trasmettevano immagini di quel disastro in tutto il mondo. Dissi che al massimo potevo cambiare con un ciclone e avrei dovuto comunque ricostruire il set. Lui fu d’accordo, disse che era molto meglio. Era contento così e non ci fu nulla da fare. Provai a dirgli che era strano, che non c’era niente di più serio della guerra, eppure Chaplin nel 1918 aveva fatto un film chiamato Shoulder Arms. Forse non sapeva che negli Stati Uniti i cicloni e gli uragani fanno un numero di vittime quattro volte superiori alle alluvioni”.
Mario Soldati, Maestri del cinema in TV: Buster Keaton, a cura di Simonetta Campana e Massimo Vecchi, Rai, Roma 1972

 

La recensione su Cinefilia Ritrovata

Cast and Credits

Scen.: Carl Harbaugh. F.: Dev Jennings, Bert Haines. Int.: Buster Keaton (Steamboat Bill, Jr.), Ernest Torrence (Steamboat Bill), Tom Lewis (Tom Carter), Tom McGuire (John James King), Marion Byron (Mary King). Prod.: Joseph M. Schenck per United Artists. DCP. D.: 70’ Bn.