Dom

26/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 14:30

SHOOTING STARS

Anthony Asquith, A.V. Bramble
Introduce Bryony Dixon (BFI)
Accompagnamento al piano di Donald Sosin

Info sulla
Proiezione

Domenica 26/06/2016
14:30

Sottotitoli

Versione originale con traduzione simultanea in cuffia

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

SHOOTING STARS

Scheda Film

Tra i film realizzati sul finire degli anni Venti, Shooting Stars ha uno dei titoli più azzeccati: come vedrete, funziona a moltissimi livelli. Per citare l’elegante formulazione dello storico Luke McKernan, “Si dovrà aspettare Peeping Tom (1960), realizzato più di trent’anni dopo, per vedere un altro film capace di rivolgere la macchina da presa su di sé in maniera così consapevole ed efficace. È il film di un giovane, l’esordio di un autore che rappresenta un nuovo spirito creativo nel cinema britannico”. Quel giovane che puntava dritto alla vetta era Anthony Asquith: la sua storia di un triangolo amoroso ambientato in uno studio cinematografico britannico è una satira beffarda della superficialità del divismo e una dichiarazione d’amore al cinema: mostra l’industria del film in ogni sua componente, dal set al reparto pubblicità, ed è incorniciato da due magnifici ‘trucchi’ cinematografici nelle scene di apertura e di chiusura.
La scelta del mondo del cinema quale oggetto di una satira così sfacciata gli avrebbe difficilmente ingraziato un’industria che custodiva gelosamente i segreti del mestiere o un pubblico più che disposto a bersi i vacui prodotti dello studio system. La British Instructional, che per la prima volta produceva un lungometraggio, preferì ‘andare sul sicuro’ facendo firmare la regia al veterano A.V. Bramble. Ma il film era chiaramente di Asquith. In occasione di una visita a Hollywood aveva imparato dai migliori e aveva visto lavorare Chaplin, Lubitsch e Clarence Brown. Conosceva le ultime novità in fatto di luci e scenografie, e aveva una sceneggiatura di ferro. Il film fu un successo enorme: Asquith vinse la scommessa e la sua carriera spiccò il volo.

Bryony Dixon

Cast and Credits

Sog.: Anthony Asquith. Scen.: Anthony Asquith, J.O.C. Orton. F.: Stanley Rodwell, H. Harris, Karl Fischer (Lighting). M.: John Altman. Int.: Annette Benson (Mae Feather), Brian Aherne (Julian Gordon), Donald Calthrop (Andy Wilkes), Chili Bouchier (Winnie), Wally Patch, Tubby Phillips, Ian Wilson, Judd Green, Jack Rawl. Prod.: British Instructional Films. DCP. Bn.