Dom

24/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 14:30

SHIRAZ: A ROMANCE OF INDIA

Franz Osten
Introduced by

Bryony Dixon

Musica registrata composta da Anoushka Shankar su commissione del BFI National Archive

Info sulla
Proiezione

Domenica 24/06/2018
14:30

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

SHIRAZ: A ROMANCE OF INDIA

Scheda Film

Shiraz: a Romance of India è un gioiello raro e insolito, un film muto realizzato interamente in India e sopravvissuto, il secondo di tre importanti titoli girati in esterni in India dall’attore principale e produttore Himansu Rai (gli altri sono Light of Asia e A Throw of Dice). I tre film erano coproduzioni indiano-britanniche-tedesche – strategia di finanziamento frequente alla fine degli anni Venti – e nelle intenzioni di Rai dovevano aprire la strada a una collaborazione tra Oriente e Occidente per portare titoli di qualità in India. I tre film, che si ispirano tutti a leggende classiche indiane, si avvalgono di un cast indiano e di esterni magnifici.
Lo spettatore moderno è attratto dalla rarità di un sofisticato lungometraggio muto realizzato al di fuori dei paesi occidentali, dallo splendore di ambientazioni e costumi e dalla magnificenza dell’architettura moghul e del mitico Taj Mahal. Himansu Rai è un interprete carismatico nel ruolo dell’umile Shiraz e Seeta Devi (nata Renee Smith) è seducente nei panni di Dalia, la splendida ma letale cortigiana che si adopera per conquistare l’amore del principe.

Bryony Dixon

La nuova colonna sonora è stata commissionata dal BFI alla suonatrice di sitar e compositrice, Anoushka Shankar: “potevo scegliere di essere fedele al periodo in cui si svolge, il Seicento; al periodo in cui fu girato, gli anni Venti; o al periodo in cui mi trovo a comporre, il presente. Alla fine è un insieme delle tre cose. Cerco di mantenere l’equilibrio. Ci sono momenti del film in cui sembra corretto conservare l’autenticità e permettere agli strumenti indiani di suonare in maniera tradizionale. Ma altrove voglio sottolineare l’esperienza cinematografica, così faccio in modo che la musica sia più coinvolgente per permettere agli spettatori di immergersi nel film. L’orchestra di Anoushka Shankar è una mescolanza di strumenti indiani e occidentali: il suo sitar, il bansuri (flauto di bambù) e le percussioni contribuiscono all’atmosfera indiana riservando il violino, il violoncello, il clarinetto e le tastiere ai momenti cinematografici di più ampio respiro.

Simon Broughton

Cast and Credits

Sog.: dalla pièce omonima di Niranjan Pal. Scen.: William Burton. F.: Henry Harris, Emil Schünemann. Int.: Himansu Rai (Shiraz), Enakshi Rama Rau (Selima / imperatrice Mumtaz Mahal), Charu Roy (principe Khurram / imperatore Shah Jahan), Seeta Devi (Dalia). Prod.: Himansu Rai per BIF, Himansu Rai Film, UFA. DCP. D.: 105’.