Mar

26/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 14:30

LIGHTS OF OLD BROADWAY

Monta Bell
Introduced by

Briony Dixon e Mariann Lewinsky

Accompagnamento al piano di Donald Sosin e alla batteria di Frank Bockius

LIGHTS OF OLD BROADWAY

Scheda Film

Quando Marion Davies interpretò questo film, il suo primo per la Metro-Goldwyn-Mayer, era ormai chiaro che in lei il talento per la commedia brillante superava le doti di attrice drammatica. Lights of Old Broadway giocava su questo punto forte offrendole la possibilità di interpretare il doppio ruolo di due gemelle separate alla nascita, l’una destinata a crescere negli ambienti altolocati newyorkesi, l’altra in una baraccopoli irlandese. Si mette così in moto tutta una serie di conflitti – tra famiglie agiate e nuovi arrivati, ricchi e poveri, illuminazione a gas e luce elettrica, giudiziosi banchieri olandesi e meno giudiziosi irlandesi – prima che tutto converga nel finale che è precisamente quello che ci si aspetta. Ma la strada che conduce alla prevedibile conclusione è molto divertente.
Lights of Old Broadway fu diretto da Monta Bell, approdato alla regia cinematografica dopo aver fatto il giornalista e prima di diventare produttore agli studios Astoria della Paramount. Bell aveva fama di essere un regista d’attori, e la MGM (per non parlare di William Randolph Hearst) gli affidò volentieri la sua ultima star, insieme a un cospicuo budget da spendere in scenografie, costumi e due sequenze a colori. Le scenografie sono attribuite a Cedric Gibbons e Ben Carré, anche se probabilmente il parigino Carré fu soprattutto responsabile delle scene a colori, le poche d’ambientazione non domestica.
L’impiego del colore è coerente con la trama del film, sia in termini di puro spettacolo – un numero di varietà – sia quale espediente drammatico quando Charles Brush introduce l’elettricità a New York, nel dicembre del 1880. Quest’ultima scena è particolarmente degna di rilievo per l’uso efficace di tre diversi procedimenti a colori in una manciata di inquadrature: imbibizioni, Technicolor e procedimento Handschiegl, impiegato per dare l’impressione che una gigantesca bandiera americana uscisse dallo schermo. Il risultato complessivo, di grande effetto, è un precoce e calzante omaggio alla nascente era tecnologica.

Mike Mashon

Cast and Credits

Sog.: dalla pièce Merry Wives of Gotham; or, Two and Sixpence di Laurence Eyre. Scen.: Carey Wilson. F.: Ira H. Morgan. M.: Blanche Sewell. Scgf.: Ben Carré, Cedric Gibbons. Int.: Marion Davies (Fely/Anne), Conrad Nagel (Dirk De Rhondo), Frank Currier (Lambert De Rhondo), George K. Arthur (Andy), Charles McHugh (Shamus O’Tandy). Prod.: Cosmopolitan Productions per Metro-Goldwyn-Mayer. 35mm. D.: 72’ Bn.

VARIETIES OF SWEET PEAS

Anno: 1911
Paese: Gran Bretagna
Durata: 7'
Audio
Muto
Edizione
2018

A DAY AT HENLEY

Anno: 1911
Paese: Gran Bretagna
Durata: 9'
Audio
Muto
Edizione
2018

[DONNA CON GAROFANI ROSSI E ROSA]

Anno: 1912?
Paese: Italia
Durata: 9''
Audio
Muto
Edizione
2018