Mer

26/08

Cinema Arlecchino > 15:00

LET US LIVE

John Brahm

Info sulla
Proiezione

Mercoledì 26/08/2020
15:00

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

LET US LIVE

Scheda Film

Dalla vivace scena della rapina mentre il protagonista e in chiesa, alle luci crude del confronto all’americana e alle carrellate nel braccio della morte, Let Us Live è il più compatto dei film con Henry Fonda. Nella sua monografia sull’attore Devin McKinney descrive la “cappa d’onta esistenziale” che Fonda qui indossa, la sua “personalità nervosa, acidula, che interagisce con un senso modernista di sconfitta. […] Ambientato in una citta americana senza nome e senza sole, il film si incentra su Brick, coriaceo tassista con fidanzata devota, sogni borghesi e volto ‘rappresentativo’. Brick e l’amico Joe sono a torto accusati di una rapina con morto. Subiscono tutta la trafila giudiziaria, dal processo alla sentenza fin quasi all’esecuzione della pena capitale, dalla quale li salva il caso. Quello della giustizia è un processo di scarificazione, la sfortuna è cancellata dal colpo di fortuna”. Per il contesto, le premonizioni noir e la storia personale del regista, anch’egli esule dalla Germania nazista, il thriller di John Brahm ha vari tratti in comune con You Only Live Once. Per altri versi prefigura invece The Wrong Man. Solo che lì il passaggio dagli ideali borghesi al disincanto (o alla morte, o alla catatonia) è permeato da dubbi politici più concreti. L’amico squattrinato di Brick racconta il proprio passato di bracciante in California, dove il grano e le arance eccedenti venivano distrutti mentre la gente moriva di fame; e anche la fiducia di Brick nel sistema va a farsi benedire: “La legge non può riconoscere il proprio errore”. Quasi a confermarlo, quando il pubblico ministero dice “Ho fatto solo il mio dovere”, Brick si rifiuta di stringergli la mano.

Alexander Horwath 

Cast and Credits

Sog.: dal racconto Murder in Massachusetts (1936) di Joseph F. Dinneen. Scen.: Anthony Veiller, Allen Rivkin. F.: Lucien Ballard. M.: Al Clark. Scgf.: Lionel Banks. Mus.: Karol Rathaus. Int.: Maureen O’Sullivan (Mary Roberts), Henry Fonda (‘Brick’ Tennant), Ralph Bellamy (tenente Everett), Alan Baxter (Joe Linden), Stanley Ridges (procuratore distrettuale), Henry Kolker (capo della polizia), George Douglas (Ed Walsh), Philip Trent (Frank Burke). Prod.: William Perlberg per Columbia Pictures Corp. of California. 35mm. D.: 68’. Bn.