T’amerò Sempre

Mario Camerini

Scen.: Sergio Amidei, Mario Camerini, Con La Collaborazione Di Giorgio Pàstina E Giulio Morelli; F.: Arturo Gallea; M.: Fernando Tropea; Scgf.: Gastone Medin; Mu.: Ezio Carabella; Int.: Alida Valli (Adriana), Gino Cervi (Il Rag. Faustini), Antonio Centa (Diego), Jules Berry (Oscar), Tina Lattanzi, Renato Cialente, Loris Gizzi, Maria Teresa Lebeau, Lily Danesi; Prod.: Cines; 35mm. D.: 70’. Bn.
info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

È il remake di una pellicola di dieci anni prima, in cui Alida “sostituisce” la protagonista di allora, Elsa De Giorgi. Anche se il regista rifà gli stessi arredamenti e persino le stesse inquadrature, troppa acqua è passata sotto i ponti perché il pubblico non resti deluso dalla vicenda della ragazza sedotta e abbandonata, contesa dal vile e ricco amante e da un giovane dell’istituto di bellezza ove lei ha trovato lavoro, con ovvia propensione per quest’ultimo e relativo matrimonio finale. Dal tono umoristico-sentimentale della prima versione (che pure ha squarci di sincera indignazione e denuncia) si passa a quello moralistico-sentimentale della seconda, che risulta, secondo qualche critico, “un po’ inerte”. Un film che costituisce l’unico incontro della Valli con l’amico Camerini, un regista che forse avrebbe potuto crearle ruoli più adeguati e sicuramente meglio valorizzarne la sensibilità.

Lorenzo Pellizzari, in “Cinegrafie”, 17, 2004

 

 

Copia proveniente da