London. Suffragette Riots At Westminster 18 November 1910

Prod.: Pathé 35mm. L.: 19 M. D.: 1' A 16 F/S. Bn 

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

Nei finali dei loro film, dopo inseguimenti furiosi, Tilly e Sally si siedono velocemente accanto al letto di un malato o al pianoforte e si fingono due ragazze modello, sottraendosi agli inseguitori e alle punizioni. Prima hanno fatto di tutto, in particolare tutto quello che è vietato alle ragazze: sono scappate, si sono vestite da maschi, hanno fatto scherzi tremendi, sparso caos e distruzione, hanno sovvertito i riti borghesi, rubato un'autopompa per fare una corsa sfrenata e si sono divertite secondo i loro desideri.

Le sorelle scatenate Tilly e Sally, eroine della serie britannica Tilly the Tomboy (1910-1915) sono eredi dirette dei ragazzi birichini nel cinema dei primi anni del XX secolo. Entrate giovanissime alla Hepworth Manufacturing Company, le due attrici Alma Taylor e Chrissie White (nate entrambe nel 1895) sono tra le prime star del cinema britannico. La serie Tilly fu un successo intemazionale, e non solo per le protagoniste straordinarie (che in Germania erano chiamate Lotte e Mitzi); i film sopravvissuti dimostrano uno stile e una fotografia di meravigliosa freschezza: bisognerebbe introdurre il termine "Fitzhamon Touch".

Questo programma è dedicato alle serie di attrici comiche; però un po' di incongruenza fa sempre bene. Nella fauna selvatica delle serie degli anni Dieci si trovano animali affascinanti: come in The Exploits of Three-Fingered Kate (GB, 1909-1912), dove Kate è la bella eroina dalle tre dita (Ivy Martinek), a capo di una gang di ladri!

La battaglia di liberazione delle donne dal loro status secondario prese una piega molto più violenta dopo il 1908, con la nomina a Primo Ministro di Herbert Asquith (padre del famoso regista Anthony Asquith), che aveva posizioni decisamente contrarie alle donne. Fu un decennio di dure lotte ed il cinema riportò non solo il lato reale e drammatico di questa cattiva condotta, ma mise anche in luce, tramite le commedie, le implicazioni dell'emancipazione femminile. Ecco allora che Tilly e Sally facevano tutto quello che avevano voglia di fare e tra le loro attività preferite non c'erano di certo le lezioni di piano e l'assistenza ai malati. Nell'estate del 1914 scoppiava la guerra. Gli uomini diventavano soldati, le donne infermiere.

Mariann Lewinsky, Bryony Dixon

 

Copia proveniente da