LE CHANT DU STYRÈNE

Alain Resnais


 

Scen.: Raymond Queneau; M.: Claudine Merlin, Alain Resnais; Mu.: Pierre Barbaud; Ass. R.: Martin-Pierre Hubrecht; Int.: Pierre Dux (voce narrante), Sacha Vierny (l’operaio); Prod.: Pierre Braunberger; 35mm. D.: 19’. Col.

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

Le Chant du Styrène: quattordici mesi di lavoro per un film di quattordici minuti sulle materie plastiche. Un testo di Raymond Queneau che rende ogni immagine “tashlinesca” introducendo il famoso décalage caro a Renoir. E il risultato è sotto i nostri occhi, in CinemaScope a colori [...]: qualche centinaia di inquadrature così armoniosamente saldate fra loro da dare la fantastica impressione di un unico lungo piano sequenza, un’unica immensa carrellata il cui fraseggio prodigioso evoca le grandi cantate di Johann Sebastian Bach.

Jean-Luc Godard, in “Cahiers du cinéma”, n. 92, 1959

Copia proveniente da