Lun

25/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 18:30

È PICCERELLA

Elvira Notari
Introduced by

Daniela Currò (Cineteca Nazionale), Karola Gramann e Heide Schlüpmann (Kinothek Asta Nielsen)

Musica registrata di Enrico Melozzi, su commissione di ZDF/ARTE

È PICCERELLA

Scheda Film

È piccerella è il diario di un amore tra la bella e fatua Margaretella e l’onesto Tore. Quando conosce la ragazza, questi rimane diviso tra la consuetudine e gli affetti familiari e le richieste di doni e di fantasia della fidanzata. Infine, accortosi del tradimento di lei e dopo il fallimento della sua azienda causato dalle spese smodate di Margaretella, la uccide.

Per prima cosa bisogna chiarire che il vero lavoro dei napoletani, tuttora, è il vivere bene. […] Come la gran parte dei napoletani, Margaretella è impegnata sopratutto a vivere. In questo si discosta nettamente dalla dark lady americana. Il lusso non le serve all’accumulo di denaro. Piuttosto è un mezzo che le procura dei piaceri. Anche il suo dongiovannismo sentimentale risulta ben distante da quello della femme noire. Non tende alla distruzione del maschio, bensì questa è un’ineluttabile conseguenza del suo desiderio di vita e di libertà. Margaretella non è una gran dama o un’amante di stampo dannunziano: sa che nel Sud, se ci si fidanza, si rischia una sorta di ergastolo tra le quattro mura domestiche. E così, scissa tra il ‘vorrei ma non posso’, oscilla con disinvoltura tra un fidanzato e l’altro. Aggiungiamoci un pizzico di egocentrismo e di vanità: l’inno alla libertà diventa un inno alla femminilità gioiosa, alla mondanità di stampo bovaristico, all’esibizione tutto sommato innocente di riccioli e gioielli. Ciò che la condanna sono la ‘guapperia’ e l’amor di mamma, il conformismo e il perbenismo.

Enza Troianelli, Elvira Notari pioniera del cinema napoletano (1875-1946), Euroma, Roma 1989

 

Cast and Credits

Sog.: dalla canzone omonima di Libero Bovio, Salvatore Gambardella. Scen.: Elvira Notari. F.: Nicola Notari. Int.: Rosé Angione (Margaretella), Alberto Danza (Tore), Eduardo Notari (Gennariello), Elisa Cava (la madre di Gennariello e Tore), Sig.ra Duval (Rosa), Antonio Palmieri (Carluccio). Prod.: Dora Film DCP. D.: 62’. Bn.

LA FESTA DELLA S.S. ASSUNTA IN AVELLINO / LA FESTA DELLA MADONNA LIBERA DI TREVICO

Titolo Internazionale
View of Avellino / View of Trevico
Anno: 1923?
Paese: Italia
Durata: 14'
Versione del film

Didascalie inglesi e italiane

Audio
Muto
Edizione
2018