Mer

29/06

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni > 21:30

DOROSHKECHI

Nosrat Karimi

Info sulla
Proiezione

Mercoledì 29/06/2022
21:30

Sottotitoli

Versione originale con sottotitoli

Modalità di ingresso

Tariffe del Festival

Prenota

DOROSHKECHI

Scheda Film

Il matrimonio tra i giovani innamorati Morteza e Pouri è subordinato all’approvazione da parte di Morteza del matrimonio tra sua madre, rimasta vedova da poco, e il padre di Pouri. Ne deriva tutta una serie di complicazioni. Il film di Nosrat Karimi su un ‘matrimonio all’iraniana’, che di fatto corrisponde a una ‘commedia all’iraniana’, è una grande riscoperta. Esemplifica un certo tipo di cinema iraniano popolare ma di buona fattura che fu vietato dalla rivoluzione del 1979 divenendo da allora inaccessibile.
Karimi, che aveva fatto un po’ di apprendistato con Vittorio De Sica ed era profondamente innamorato del cinema italiano (un anno prima aveva scritto per un altro regista una sceneggiatura ispirata a Guardie e ladri), trasformò una storia realistica in un’intricata commedia. Doroshkechi incorpora magistralmente influenze che vanno dal neorealismo rosa al filmfarsi (il cinema commerciale iraniano) ma ancheal cinema cecoslovacco; quest’ultimo, grazie agli studi di Karimi a Praga, ispira una sequenza onirica ed elementi animati assolutamente sorprendenti. L’autenticità e l’intensità della recitazione restituisce la sensazione di un vero ambiente operaio. Sorprende anche la qualità delle interpretazioni, se si considera che – ad eccezione della veterana Shahla Riahi (prima regista donna della storia del cinema iraniano grazie al film Marjan del 1956) – tutti gli attori principali erano esordienti, compresi Karimi e suo figlio Babak (che in seguito èapparso in film di Abbas Kiarostami e Asghar Farhadi).
Karimi offre una critica pungente seppur bonaria della società iraniana, sfruttandone in chiave comica i pregiudizi e i preconcetti sul namus (la virtù dei membri femminili della famiglia) e prendendo in giro riti come la sepoltura, il matrimonio e la circoncisione. In tutto ciòle donne vengono presentate come il sesso più ragionevole, realista ed equilibrato. Karimi continuò a mettere in discussione i fondamentitradizionali della vita iraniana in due commedie sexy estremamente controverse, Triple Bed e Mohallel – la seconda delle quali rischiò diprovocare una fatwa –, ma mai con lo stesso successo. Doroshkechi rimane non solo il suo miglior film ma anche una delle commedie piùbelle della storia del cinema iraniano.

Ehsan Khoshbakht

Cast and Credits

Scen.: Nosrat Karimi. F.: Houshang Baharlou. M.: Sirus Jarrahzadeh. Mus.: Mojtaba Mirzadeh. Int.: Nosrat Karimi (Gholamali), Shahla Riahi (Zinat Sadat), Masoud Asadollahi (Morteza), Arghavan (Pouri), Babak Karimi (Hassan), Ezattollah Navid, Diana. Prod.: Manouchehr Sadeghpour. DCP. D.: 115’.