Vera Tcheberiak

Nikolaï Brechko-Brechklovski

Scen.: Nikolaï Brechko-Brechklovski; Int.: Youri Iakovlev (Mendel Beylis), E. Malkevitch-Khodakovskaïa (Vera Tcheberiak), Stepan Kouznetsov (l’investigatore e giornalista Krassovski), Aksel Loundine (il losco figuro), Sergueï Tsenine (Valka il rosso), Pavel Znatchkovski (il secondo monello), I. Katchalov (Lembovetski), Mechtcherski (Cheglovitov); Prod.: Studio Svetoten (Kiev) – Compagnie Creo  Incompleto. 35mm. L. or.: 2000 m. L.: 490 m. D.: 24’ a 18 f/s. Bn.

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

Il processo intentato a Menahem Mendel Beylis a Kiev nel 1913 con l’accusa di delitto rituale contro un giovane cristiano fu montato di sana pianta dal potere zarista. L’innocenza di Beylis fu riconosciuta solo al termine di una lunga battaglia. Assieme all’affare Dreyfus, l’affare Beylis è caratteristico del clima antisemita del tornante del secolo ed ebbe un’eco immensa attraverso il mondo. Realizzato a Kiev con gli attori del teatro Solovtsov, il film poggia sulle rivelazioni del giornalista Krassovski che dimostrò l’innocenzadi Beylis e la colpevolezza di Vera Tcheberiak. Un primo film era stato realizzato, nel 1912, dall’operatore V. Dobrjanski per l’esercente della sala “L’Express” a Kiev. Sempre a Kiev, l’anno seguente, fu messa in scena una prima ricostruzione, dovuta a Iossif Soïfer, che vi recitava il ruolo dell’assassino, con gli attori del teatro Solovtsov. Il film fu proiettato clandestinamente nella “zona di residenza” e venduto all’estero. È solamente dopo il febbraio 1917, con la soppressione della censura zarista e dei limiti imposti agli ebrei, che poté essere realizzato un terzo film, questa volta da Nikolaï Brechko-Brechkovski, che riprese la sceneggiatura e gli attori del film precedente. Questo film fu tuttavia male accolto, almeno a Mosca, e ritirato dagli schermi.

Copia proveniente da