Super Hooper-Dyne Lizzies

Del Lord

T. alt.: Bedtime Stories, Super Power Automobiles; Scen.: Jefferson Moffitt, Frank Capra; F.: George Spear, George Unholz; Mo.: William Hornbeck; Int.: Billy Bevan (Hiram Case), Andy Clyde (Burbank Watts), Lillian Knight (Minnie Watts), John J. Richardson (T. Potter Doam); Prod.: Mack Sennett; Pri. pro.: 14 maggio 1925 16mm. D.: 20’ a 24 f/s. Bn.

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

La gag delle auto manovrate per radio è già stata usata, ma qui è sfruttata con un po’ più di perfezione nei dettagli… Uno spunto che provocherà alcune risate è quello in cui Bevan spinge la sua auto e una dozzina d’altre sopra un precipizio. Il manovratore per radio delle auto dà una cena in proprio onore, alla quale gli ospiti devono intervenire mascherati. L’improvvisa scoperta che nel negozio di radio v’è stato un furto fa convergere i sospetti degli ospiti su un negro invadente. A questo punto c’è un inserimento di slapstick che divertirà molto.

T.W., “Moving Picture World”, n. 74, 13 giugno 1925, tr. it. in Davide Turconi, Mack Sennett il “re delle comiche”, Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia – Edizioni dell’Ateneo, Roma- Venezia 1961

Copia proveniente da