MA L’AMOR MIO NON MUORE!

Mario Caserini

In.: Lyda Borelli. P.: Film Artistica Gloria. 35mm. Versione italiana.

info_outline
T. it.: Titolo italiano. T. int.: Titolo internazionale. T. alt.: Titolo alternativo. Sog.: Soggetto. Scen.: Sceneggiatura. Dial.: Dialoghi. F.: Direttore della fotografia. M.: Montaggio. Scgf.: Scenografia. Mus.: Musiche. Int.: Interpreti e personaggi. Prod.: Produzione. L.: lunghezza copia. D.: durata. f/s: fotogrammi al secondo. Bn.: bianco e nero. Col.: colore. Da: fonte della copia

Scheda Film

Il ritrovamento di questo frammento può avere una straordinaria importanza: infatti, dei primissimi film della Borelli sono sopravvissuti soltanto i negativi originali, senza didascalie e senza i cromatismi che all’epoca venivano eseguiti sulle copie positive.
Ma l’amor mio non muore è stato presentato l’anno passato dalla Cineteca Italiana di Milano alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. La copia era completa, con una grande qualità fotografica, ma con poche didascalie, non originali. Per questo il ritrovamento, anche se solo del primo rullo, può permettere di capire meglio la costruzione del film, la successione delle immagini e delle didascalie, il testo di queste ultime, le scelte cromatiche operate per la realizzazione di quest’opera chiave del cinema muto italiano.

Copia proveniente da