13/10/2021

La Cineteca di Bologna al Festival Lumière di Lione

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

La Cineteca di Bologna al Festival Lumière di Lione: l’imponente manifestazione francese dedicata alla storia del cinema, in programma fino al 17 ottobre, ospita nel suo vasto programma tre restauri della Cineteca di Bologna: Salto nel vuoto di Marco Bellocchio, Due soldi di speranza di Renato Castellani e il western cult con Bud Spencer e Terence Hill Lo chiamavano Trinità.

Ospiti del festival il presidente della Cineteca di Bologna Marco Bellocchio che presenterà in tre occasioni (giovedì 14, ore 19.30; venerdì 15, ore 14.30; sabato 16, ore 10.45) il restauro del suo film del 1980 Salto nel vuoto (che valse a Cannes i premi per la migliore attrice e il miglior attore alla coppia protagonista formata da Anouk Aimée e Michel Piccoli), e il direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli, che verrà insignito del premio Raymond Chirat.
In programma anche i restauri di Due soldi di speranza, diretto nel 1952 da Renato Castellani (venerdì 15, ore 11.15; replica domenica 17, ore 11.15) e di un enorme successo del nostro cinema western: Lo chiamavano Trinità, mitico film del 1970 diretto da E. B. Clucher (ovvero il nostro Enzo Barboni) che avrà ben quattro proiezioni (mercoledì 13, ore 17; giovedì 14, ore 20; sabato 16, ore 16.15; domenica 17, ore 15).

Leggi di più