07/06/2019

‘Gabin ha gli occhi azzurri’, la mostra

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

A Jean Gabin il programma del Cinema Ritrovato dedica un’intera sezione. In occasione dell’arrivo del festival “paradiso dei cinefili” della Cineteca di Bologna, anche una mostra fotografica per celebrare il mito di Gabin, in collaborazione con Alliance Françiase di Bologna.

g
Gabin ha gli occhi azzurri

Mostra fotografica, dal 18 giugno al 19 luglio 2019
Alliance Française di Bologna, via De’ Marchi 4
Da lunedì a venerdì: 10/13 > 15/18
Sabato e domenica chiuso
Inaugurazione: martedì 18 giugno – ore 18
g

Lo sguardo chiaro e lo charme di Jean Gabin hanno affascinato il pubblico francese e mondiale per mezzo secolo. Attore ineguagliato, iniziò interpretando giovani ribelli tragici divenendo simbolo di una mascolinità fragile. Dopo la guerra stentò a ritrovare il proprio posto sul set e la maturità non gli fu propizia se non dopo Grisbì di Becker.
Da lì in poi, solo successi e la trasmissione del suo charme ai colleghi e amici, Lino Ventura, Jean Paul Belmondo e Alain Delon. Durante la XXXIII edizione del Cinema Ritrovato la Cineteca di Bologna gli dedica un focus mostrando nove dei suoi 95 film tra cui rarità come Coeur de lilas di Litvak, Dall’alto in basso di Pabst, Le mura di Malapaga, La vergine scaltra di Carné, i duetti con Brigitte Bardot e Simone Signoret e la sua incarnazione perfetta di Maigret.
Alliance Française di Bologna e Cineteca di Bologna celebrano il mito di Gabin e del suo sguardo magnetico con la mostra “Gabin ha gli occhi azzurri”, una serie d’immagini e documenti provenienti dagli archivi della Cineteca di Bologna in esposizione presso la sede dell’Alliance Française, Centro ufficiale di lingua e cultura francese, a Bologna dal 1946.