28/06/2018

Arte e politica in ‘L’Héritage de la chouette’ di Chris Marker

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il responsabile del dipartimento di restauro della Cinématèque Française Harvé Pichard ha presentato L’Héritage de la Chouette, documentario di Chris Marker. “Ci siamo concentrati sugli episodi non ancora restaurati di un progetto complesso, costruito per parlare e per far parlare della Grecia antica e dell’eredità che questa ha lasciato alla nostra società”.

L’ uso di materiali d’archivio si coniuga ad una visione umoristica all’interno di un progetto che in corso d’opera si è tramutato in una narrazione seriale di 13 episodi a tema saggezza e libertà. Marker riunisce filosofi, scrittori, logici, politici, artisti davanti alla macchina da presa per discutere degli ateniesi e di Atene, ma prima ancora di musica, dell’immaginario, interiorità, matematica, storia, misoginia, desiderio, verità, menzogna, nostalgia e preconcetti. Numerose vicissitudini allontanarono questa serie dal pubblico di cui il Cinema Ritrovato ha riproposto 3 episodi all’Auditorium – DAMSLab di Piazzetta Pasolini.

Per la sezione Documenti e Documentari prossimi appuntamenti sempre all’Auditorium DAMSLab giovedì 27 giugno, alle ore 17 con Cannes 68 révolution au palais e alle ore 18.15 con L’île de mai, entrambe le proiezioni alla presenza dei registi.

 

Roberto Giani