#Cinema Ritrovato 2017

03/07/2017

“Jean Renoir era un uomo immenso. È difficile parlarne perché, guardando il suo lavoro, ci accorgiamo che ha fatto cose semplici che in realtà sono di grande complessità. Io posso solo esprimere il mio punto di vista su questa complessità”. È con questa dichiarazione d’amore che si apre l’incontro con Jean Douchet dedicato a Jean Renoir, nell’ambito delle Lezioni di Cinema organizzate dal Cinema Ritrovato. 

Leggi tutto
02/07/2017

Giovedì in Sala Auditorium il direttore della Cineteca Farinelli ha conversato con il produttore statunitense Michael Fitzgerald nell’ambito della lezione Il cinema secondo John Huston. Fitzgerald ha esordito nel mondo del cinema proprio con i film La saggezza nel sangue (1979) e Sotto il vulcano (1984), entrambi diretti dal regista hollywoodiano vincitore del premio Oscar per Il tesoro della Sierra Madre (1948).

Leggi tutto
01/07/2017

Ieri mattina all’Hotel Baglioni si è tenuto un incontro stampa con il super ospite di questa edizione del Cinema Ritrovato: il fotografo e documentarista Bruce Weber.

Per la trentunesima edizione del festival Weber ha presentato al Cinema Ritrovato Nice girls don’t stay for Breakfast – eccezionale documentario sulla vita di Robert Mitchum, l’attore preferito del regista. Mitchum è sempre stato anche il divo più amato dal jazzista Chet Baker, protagonista del secondo documentario di Weber Let’s Get Lost, che verrà proiettato domenica in Piazza Maggiore come grande evento di chiusura del festival.

Leggi tutto
01/07/2017

Un incontro riuscito, quantomeno nella chiarezza dei ruoli e nell'equilibrio delle idee, quello suggerito da Katie Trainor, Film Collections Manager al Museum of Modern Art (MoMA) di New York, l'autunno scorso  e che si è svolto lo scorso mercoledì 28 giugno, in Sala Auditorium presso il Laboratorio delle Arti Unibo. Un dialogo annunciato con un titolo provocatorio "35mm vs Digital", che indaga i linguaggi di proiezione della storia del cinema e le reazioni del passaggio dal formato 35 millimetri, lo storico calibro di pellicola utilizzato per la ripresa e la proiezione cinematografica e la riproduzione su supporto digitale. Sono intervenuti: Gian Luca Farinelli, Katie Trainor (MoMA), Céline Ruivo (Cinémathèque Française), Jon Wengstrom (Svenska Filminstitutet), Albino Alvarez Gomez (UNAM), Dave Kehr (MoMA), Davide Pozzi (L’Immagine Ritrovata), Josè Manuel Costa (Cinemateca Portuguesa), Nicola Mazzanti (Cinémathèque Royale de Belgique), Christian Richter (Kodak), Mariann Lewinsky e i registi Jonathan Nossiter e Bill Morrison; l'incontro è stato moderato da Ehsan Khoshbakht. 

Leggi tutto
30/06/2017

Il direttore del festival di Cannes e dell'Istituto Lumière di Lione, Thierry Frémaux, in un dialogo assieme a Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna, ha espresso ancora una volta, durante la Lezione di Cinema Le cinéma et ses écrans tenutasi il 27 giugno all'interno del Festival del Cinema Ritrovato, la sua opinione riguardo la moltiplicazione degli schermi secondari alla sala e le priorità di distribuzione: “Il cinema è prima di tutto qualcosa che va visto al cinema”.

Leggi tutto
30/06/2017

Presentato ieri, Belle de Jour (Francia-Italia/1967) per la sezione Ritrovati e Restaurati, in una cornice dai toni contrastanti: il blu elettrico delle poltrone del Cinema Arlecchino e i rossi tenui dei riflettori e del tema del Cinema Ritrovato. La proiezione è stata introdotta da Macha Méril in dialogo con Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna attraverso un racconto tutto a colori.

Leggi tutto
29/06/2017

Questa mattina, alle ore 12 presso la Sala Auditorium – Laboratorio delle Arti Unibo sono stati assegnati i DVD Awards del Cinema Ritrovato 2017, il premio rivolto alle migliori edizioni di restauri e film d’essai per cinefili intenditori. Alla presenza di una giuria d’eccezione, presieduta da Paolo Mereghetti e con la partecipazione di Lorenzo Codelli, Alexander Horwath, Mark McElhatten, Jonathan Rosenbaum e Lucien Logette, sono state dapprima menzionate edizioni particolarmente meritevoli segnalate da ciascun giurato.

Leggi tutto
29/06/2017

La presenza di Khachikian, chiamato anche “Hitchcock iraniano”, e della sua perfetta conoscenza della tecnica cinematografica in un momento storico nella storia del cinema iraniano in cui mancavano persone con una certa professionalità, ha dato al cinema iraniano un nuovo stimolo grazie alla sua tecnica e all’attenzione che dava alle forme nelle sue opere.

Leggi tutto
27/06/2017

Subito dopo il debutto del suo primo album da solista Through the Hours, avvenuto il 7 giugno 2017, la pianista Meg Morley, nata in Australia ma londinese di adozione, si è esibita a Bologna suonando per il film muto Le Mogli e le Arance (1917) di Luigi Serventi and Lucio D'Ambra, in occasione della trentunesima edizione de Il Cinema Ritrovato Festival.

Leggi tutto
25/05/2017

Tra i tanti fili che compongono il tessuto segreto del Cinema Ritrovato, quest’anno ha rilievo la presenza, in molte sezioni, di cineasti in modi diversi ‘sconosciuti’. Ciascuno ha la sua storia, e su alcuni pesa l’ombra del tempo, su altri la censura geografica, su altri ancora snodi e incidenti della storia che hanno impedito di conoscere la vera fisionomia della loro opera. È una mappa piena di echi e di sorprese, da percorrere mettendosi sulle tracce di ciò che più muove la nostra curiosità.

Leggi tutto