I cineconcerti in Piazza Maggiore e in Piazzetta Pasolini

Domenica 24 giugno arriva sullo schermo gigante di Piazza Maggiore l’imperdibile Rosita, ovvero il magico e tempestoso incontro tra Mary Pickford, fulgida giovane diva che già intravede il tramonto, ed Ernst Lubitsch, all’esordio di una mitologica carriera americana, con l’accompagnamento dal vivo dalla Mitteleuropa Orchestra del Friuli-Venezia Giulia, diretta dalla musicologa Gillian Anderson che ha ricostruito la partitura originale del film lavorando sugli spartiti recuperati alla Library of Congress di Washington.
Mercoledì 27 giugno sarà la volta di Settimo cielo di Frank Borzage, melodramma all’ombra della guerra, capolavoro di sapienza narrativa e vertiginosa bellezza scenografica, che ritroveremo amplificate dalla partitura orchestrale originale commissionata a Timothy Brock dall’Orchestre Philarmonique de Radio France ed eseguita dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

 

Der fall Rosentopf (Il caso Rosentopf, 1918) di Ernst Lubitsch • Rosita (1923) di Ernst Lubitsch • Entr’acte (1924) di René Clair • 7th Heaven (Settimo cielo, 1927) di Frank Borzage

 

Quattro le proiezioni con lampada a carbone in Piazzetta Pasolini, quattro serate per ricreare la luce e le condizioni di una visione vintage. Tre appuntamenti saranno collegati alla rassegna Napoli che canta, accompagnati da tre gruppi che si ispirano alla grande tradizione partenopea: Guido Sodo e François Laurent, Antonella Monetti e Michele Signore e E Zézi gruppo Operaio.

 

A bánya titka I (The Secret of the Mine Part I, 1918) di Uher Ödön • ‘A Santanotte (1922) di Elvira Notari • Fantasia ‘e surdato (1922) di Elvira Notari • Naples aux baisers de feu (1925) di Serge Nadejdine • Napoli sirena delle canzoni (1929) di Elvira Notari

 

Foto: Settimo cielo