Mer

27/06

Sala Cervi > 10:00

EUROPA CINEMAS AUDIENCE DEVELOPMENT & INNOVATION LAB / 8

Dagli spazi ai luoghi: pensare i cinema come luoghi per le persone e per le comunità

Condotto da Madeleine Probst (Vice-President of Europa Cinemas & Watershed Managing Producer, Cinema & Film Hub South West) con Hrvoje Laurenta e Daniel Sibbers. Organizzato da Fatima Djoumer (Europa Cinemas) e Elisa Giovannelli (Cineteca di Bologna)

 

In un’epoca in cui vediamo sin troppo spesso perpetuare la contrapposizione tra il mito del cinema come ‘lontano ricordo’ e i modelli online come ‘futuro’, è utile ricordare a noi stessi il ruolo cruciale svolto dalle sale cinematografiche, che rendono accessibili i film nei luoghi in cui vivono le persone e danno loro visibilità, attivando le comunità e avvicinandole al cinema.
Con circa 39,21 milioni di biglietti venduti per film europei nel 2017 (quasi il doppio rispetto a quanto raccolto nello stesso anno dai film europei nel restante mercato globale), il circuito Europa Cinemas, oggi presente in 628 città di 34 paesi del sottoprogramma MEDIA rappresentando 1050 sale con 2536 schermi, continua a offrire un sostegno vitale al cinema europeo.
Negli ultimi quattordici anni i laboratori di Bologna e le loro diramazioni di Sofia, Siviglia, Cluj, Sarajevo e Lipsia hanno radunato un migliaio di partecipanti per affrontare una questione cruciale: come sviluppare e ampliare il pubblico garantendogli un’offerta più ricca di film?
Per citare le parole di Michael Gubbins (SampoMedia) nella “Network Review” di Europa Cinemas di Cannes 2018: “Mentre la cultura VOD mira a dare alle persone più di quello che pensano di volere, le sale cinematografiche si impegnano nella più complessa ma di fatto essenziale missione culturale di dare alle persone quello che non sanno di volere”. Potrebbe sembrare una missione impossibile, ma ci sono tutti i presupposti perché i professionisti del settore riprogettino l’‘esperienza’ cinematografica creando luoghi di socialità inclusiva nel cuore delle comunità. È questo il tema esplorato nella 14ª edizione del Bologna Lab tenendo conto di un contesto in cui i contenuti e le piattaforme sono sempre più numerosi e le risorse delle sale sempre più ridotte.
Sappiamo tutti che è il pubblico a fare l’esperienza cinematografica, ma come possiamo garantire che gli spazi rimangano luoghi cui le persone si sentono legate a prescindere da età, preferenze, storia ed esigenze personali? E cosa possono fare di più le sale per capitalizzare stimoli e risorse delle loro comunità?
Con il piccolo grande aiuto di importanti professionisti come Hrvoje Laurenta (Kino Europa di Zagabria, Croazia, Europa Cinemas Awards 2016 – premio per la migliore programmazione) e Daniel Sibbers (Direttore marketing, Yorck Kinogruppe, Germania), il laboratorio offre uno spazio in cui gli esercenti di tutta Europa (e oltre) potranno esplorare l’identità fisica, culturale e sociale che definisce un cinema e sostenere la sua costante evoluzione, condividendo metodi e problematiche.
Parleremo del pubblico che frequenta le sale cinematografiche e soprattutto di quello che non le frequenta, per capire come meglio coinvolgerlo. Saranno presentati studi di organizzazioni che hanno efficacemente trovato il modo di raggiungere il pubblico eliminando le barriere che ne ostacolano il coinvolgimento, dalle campagne di marketing mirate alle tariffe promozionali e agli approcci più inclusivi e orientati alle comunità.
Ci occuperemo anche delle strategie in grado di sbloccare il potenziale umano nelle sale cinematografiche e del modo in cui culture professionali più inclusive possono contribuire a creare organizzazioni sostenibili e un più marcato coinvolgimento del pubblico.
Dato che ci troviamo a Bologna, luogo in cui si celebra la storia del cinema, rifletteremo anche sul ruolo delle sale nella ricontestualizzazione del patrimonio cinematografico con modalità che tengano maggiormente conto della diversità e possano ispirare gli spettatori a reimmaginare collettivamente spazi pubblici al di là delle pareti di un cinema, cosa che Il Cinema Ritrovato fa già con esiti brillanti.

Madeleine Probst

Seguiteci con #ECBoLab2018

Info

Mercoledì 27/06/2018
10:00